Visage ama PTage e Allison Road (ed è più economico di entrambi)

Marta
Marta

Se non hai voglia di sbirciare da ogni angolo della tua casa o di saltare a una lampada che oscilla in modo innocuo, smetti di leggere ora. Visitare assicurati di non vedere più la tua casa allo stesso modo. Il gioco horror della casa stregata apparirà non appena la data di uscita sarà il secondo trimestre del 2017. Non vedo l’ora. Ambientato in una casa che ha visto più morti – alcune violente, altre innocenti – il tuo unico compito è scoprire cosa ti aspetta trasferendo “frammenti di storia” per scoprire perché dalle entità che ti stanno infastidendo. Per saperne di più ho fatto due chiacchiere con Jonathan Gagné, co – fondatore degli studi SadSquare, che sta facendo del suo meglio per farci tremare di paura alla vista del nostro paese.

È difficile creare un gioco horror casalingo senza influenzare Allison Road o PT. Non che il team di SadSquare cerchi di evitarlo, anzi, sono molto lungimiranti al riguardo. “Imballaggi, aumento della tensione, disordini atmosferici e momenti inquietanti” fanno eco a quelli di PT, così come l ‘”aspetto eccessivamente realistico” di una casa che sembra qualcosa fuori dall’ordinario di un sobborgo. Completo di stoviglie semilavate, tovaglie sgualcite e giornali sparsi su un divano, la sua natura realistica è impura. Tuttavia, non sarà una copia carbone, come mi è stato detto “l’interattività e la profondità del gameplay, della storia e degli elementi narrativi del mondo saranno di gran lunga superiori al gameplay breve e intenso di PT”. Le visite sono un orrore psicologico, quindi anche se provi un terribile orrore, è importante fare le valigie. “Ci saranno momenti di nulla, esplorazione e scoperta”, ha spiegato Gagné. Significa che non sarai mai del tutto sicuro di cosa accadrà. Grande.

A giudicare dal gameplay di Allison Road, Gagné mi ha detto che sembrava essere “più narrativo, Visage […] non sarà “. Essendo un gioco non lineare, quasi sandbox, la storia non è rigida come il gioco di Allison Road. Invece prendono in prestito un po ‘da un altro titano dell’orrore: l’Amnesia. Proprio come il gioco che gli utenti di YouTube hanno guardato alle loro spalle per molto tempo dopo che la fotocamera è stata spenta, Visage sarà “interattivo”. Aprire le porte centimetro dopo centimetro, scegliere il proprio percorso, non essere messo fuori combattimento da filmati: Amageia ha un enorme debito con Visage. Sembra che parti della storia diventino chiare solo se ti prendi il tempo per guardarti intorno. Non si sa ancora se ci sarà o meno un dialogo, ma dalla dimostrazione è chiaro che non ti verrà detto il cucchiaio.

Visage ha certamente una sua identità, però. Mentre giochi ottieni una buona dose della storia, ma i suoi eventi generati casualmente renderanno ogni partita diversa. Alcune sequenze verranno attivate raccogliendo determinati oggetti o utilizzandoli in un certo modo, ma non vi è alcuna garanzia che sarà lo stesso ogni volta. Secondo i suoni, l’unico modo per ottenere la storia completa di ciò che è accaduto è riprodurre Visage fino a trovare ogni entità, compilando la storia da soli. Esplorare la casa è una parte fondamentale per sbloccare la storia, poiché dovrai aprire cassetti, casse e utilizzare gli oggetti che trovi (dalle foglie ai video) su altri oggetti per svelarne i segreti. Spetterà a te ottenere ciò che rivelerai. Gagné ha sottolineato che sei “lasciato nella completa oscurità senza molte informazioni” dall’inizio, quindi aspettati di sentirti “impotente e confuso” prima. Stare in disparte non è lo stile di Visage, perché nonostante non abbia idea di cosa stia succedendo, non sei “senza pubblico”. Scoprire perché sei lì e chi sei mentre capisci perché la casa ha così tante entità è una parte importante della storia.

Il problema con un gioco jumpscare-fest spaventoso è che ti aspetti di essere elettrizzato. Al centro di Visage c’è “la nitidezza atmosferica composta dalla dea tipica ma inquietante e dalla normalità di una casa degli anni ’80”. È progettato per farti sentire come se stessi “guardando da ogni angolo stretto e lungo corridoio” ed è difficile immaginare la disposizione della casa. Troverai difficile “abituarti al layout” ma “la maggior parte degli spazi sono collegati tra loro”, mi ha detto Gagné. “Raramente entri in una stanza e esci dalla stessa porta”, quindi l’esplorazione fluirà piacevolmente piuttosto che tornare indietro attraverso le stesse stanze.

Quindi casa: controlla. Entità impostate per farti pietà: controlla. Eventi terribili dietro ogni angolo: non è così. Nonostante la casa maestosa sotto alcuni aspetti, la maggior parte del suo terrore deriva dalla santità dell’ambiente circostante. Video che cade da uno scaffale, una lampada che oscilla, una radio che si ferma tra le canzoni – nessuna di queste situazioni “innocenti” è minacciosa, ma nel silenzio della casa diventano improvvisamente potenziali segni che qualcosa sta cercando di spaventare mettersi su. O forse stai solo immaginando. Facendo in modo che il tuo cervello paranoico dia un significato a eventi casuali, Visage mostra che parte del suo genio ti permette di respirare. Ma non sai che hai ridotto il tempo fino a quando non è troppo tardi e un’altra entità sta cercando il tuo piede.

Aggirandosi per la casa dietro di te ci sono entità diverse. Gagné ha sottolineato che ognuno ha “la propria personalità” e il proprio stato d’animo è influenzato da quanta “confusione, disperazione, tristezza e odio” prova. Questi non sono horror alla moda di Slenderman, però. Una figura con le lancette laminate era originariamente l’unico antagonista, ma è stata selezionata indietro. I coltelli lunghi per le dita erano considerati troppo “surreali”, contrariamente alla visione di SadSquare secondo cui Visage sarebbe stato “il più reale possibile”. Ora ha un “ruolo minore”, anche se vengono tenuti rigorosamente sul ritorno. Diffondendo la possibilità di paure che si verificano in più antagonisti, solo uno “non lo taglierebbe”, quindi ce ne sono molti di più nel gioco, anche se scopri quanti sono banali. Lo spettacolo presenta almeno tre persone: una bambina con un vestito infelice, una donna impiccata e un uomo nudo e cupo in una stanza buia, che si strappa qualcosa per sé. Ha l’abitudine di scomparire, ricomparire come una figura sorridente e complessa che entra ed esce.

Questo berretto è una simpatica metafora di Visage. Un momento riconoscibile (anche se un po ‘eccitante), il successivo terribile momento. Non avrai nemmeno la stessa visione di ciò, poiché ha più finali, quindi Gagné mi ha detto che non ne sarai “felice” [it] dopo il primo tentativo ”. Come ulteriore incentivo, sembra che puoi ottenere un buon risultato solo dopo aver camminato per casa più di una volta. In uscita su PS4, Xbox One, PC e VR (PSVR, Oculus Rift e Steam VR) nel secondo trimestre del 2017, ti lascio un’ultima parola da Gagné: “Vogliamo una sensazione che durerà e ti seguirà, semplicemente incorporandoti sotto il tuo letto “. * Rabbrividisce *.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *