Viking: Battaglia di Asgard

Marta
Marta

8 ottobre 2007

Gli echi delle ossa rotte e delle spire inclinate dell’intestino turbinano nello showroom di Lipsia, mentre James Carey dell’Assemblea Creativa illustra con simpatia i modi creativi con cui puoi uccidere un nemico. Creative Assembly può essere noto per la sua serie Total War “storicamente accurata” su PC, ma il loro nuovo progetto del genere successivo, Viking: Battle for Asgard, sembra deliziare qualsiasi realismo di barba fuori dalla finestra a favore di un divertimento fantastico e sanguinoso.

Segnalino trama? Hel, il boss della malavita nordica, ha invaso Asgard con un esercito di vichinghi non morti e spetta all’eroe Skarin, campione della dea Freya, prepararsi per ristabilire l’equilibrio nel mondo. Gli eventi vichinghi si estendono attraverso un’isola (ogni chilometro in termini di vita reale), dove il nostro eroe è in grado di vagare per reclutare truppe, prima di sottomettere le forze del male in battaglie su larga scala. Ovviamente, CA ammette che sarebbe sciocco marciare fino agli ultimi frammenti del gioco 10 minuti nella tua avventura, ma questo è il senso di scala e libertà di scelta che il gigante del Sussex vuole.

Un vero ibrido di genere, questo. Il trucco è su una scala selvaggia di Dynasty Warriors, ma con più brio e dolci colline invece di nebbia oscura. La scala e il senso di indipendenza di Ablard ricorda Oblivion; Le dinamiche di Battlefield sembrano avere una grande influenza su personaggi come Braveheart e forse l’infarinatura di modelli di personaggi era piena di personalità e il cupo senso dell’umorismo strappato direttamente da Mark of Kri e God of War rispettivamente. Nel frattempo, vuoi ricordare che ciascuno dei viaggi individuali di Skarin ha una connessione intrinseca con il risultato delle battaglie per il clima, che si tratti di acquistare una spada più dura da una fucina, liberare la posta dei compagni per aiutare a trasportare armi o un nemico. restringere le braccia. Prova a trovare supporti Hel impreparati e il futuro sembra cupo. Metti un po ‘di lavoro di base e le forze della luce potrebbero prevalere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *