Uno studio legale statunitense ha presentato un’azione collettiva in streaming PS5

Marta
Marta
PS5

(Credito immagine: Sony PlayStation)

Uno studio legale statunitense ha intentato un’azione legale collettiva contro Sony per le segnalazioni del movimento PS5 DualSense.

I rapporti sul movimento dei regolatori hanno iniziato a circolare la scorsa settimana, a seguito della quale la società di azioni collettive Chimicles Schwartz Kriner & Donaldson-Smith LLP ha inviato una richiesta di informazioni ai giocatori i cui controllori soffrono del problema. Sembrerebbe che l’azienda abbia ora raccolto i dati necessari, poiché la causa è stata ufficialmente presentata venerdì.

Una copia del reclamo inviato a GamesRadar afferma che un “controller DualSense è difettoso”, grazie al flusso del controller, che secondo gli avvocati “interrompe in modo significativo il gameplay e quindi compromette le funzionalità principali del controller DualSense”. La causa sostiene anche che “Sony – ed è sempre stata a conoscenza – del difetto di deriva attraverso i reclami dei consumatori online […] e dal proprio test preliminare. “

Nonostante presumibilmente fosse a conoscenza di problemi di deriva sin dai tempi della PS4, la causa sostiene “Sony non è riuscita a rivelare queste informazioni rilevanti ai consumatori”. “Servizi clienti e costi di invio di un controller per la riparazione.

Come risultato dei problemi di deriva, che il personale legale sostiene persuaderebbero i loro querelanti ad acquistare la console a prezzo pieno, la causa afferma che “il querelante cerca un risarcimento monetario per i danni subiti, un sollievo dichiarato e un provvedimento ingiuntivo pubblico”. Sony non ha ancora rilasciato un commento ufficiale in risposta alla causa legale, ma stiamo cercando ulteriori informazioni.

Ma vale la pena mettere le mani su una nuova console? Ecco dove acquistare una PS5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *