Star Wars: Knights of the Old Republic – come gli sviluppatori di Mass Effect Bioware hanno creato il gioco di Star Wars più influente

Marta
Marta

(Credito immagine: Bioware)

L’ultimo numero della rivista Retro Gamer offre uno sguardo approfondito a Star Wars: Knights Of The Old Republic (KOTOR), probabilmente uno dei video di Star Wars più conosciuti.

Gli ex sviluppatori di Bioware Greg Zeschuk, James Ohlen e Drew Karpyshyn rivelano tutti gli aspetti del design del gioco nella nostra funzionalità completa di 10 pagine, incluso il modo in cui hanno ricevuto una chiamata dal nulla per lavorare su un nuovo gioco di ruolo di Star Wars e il team wrapping. lavorare al suo acclamato gioco di ruolo, Neverwinter Nights. Rivelano anche la libertà che avevano lavorando al gioco con Greg Zeschuk che rivelava “ci è stata data la scelta di aggiustarlo tra l’episodio V e l’episodio VI o nella preistoria migliaia di anni prima dei film”.

Il team continua spiegando perché hanno scelto di lavorare sulla versione Xbox del PC (nonostante il fatto che entrambi i formati siano testa a testa durante lo sviluppo) e come il team di scrittura ha gestito l’ampio roster di personaggi nel gioco. Parliamo anche dell’influenza di KOTOR nei giochi successivi, di Bioware e altri sviluppatori, e di come sono nati i giochi popolari, Dragon Age e The Old Republic.

Oltre alla nostra eccellente copertura KOTOR, numero 202 di Retro Gamer Vengono inoltre rivelati l’esplosivo elicottero Tiger Heli, un’intervista a Mev Dinc sul clone di Super Mario Kart, Street Racer, nonché un’intervista esclusiva a Minoru Kidooka, presidente di Arc System Works. Rendiamo inoltre omaggio all’eccellente blaster arcade di Namco, Time Crisis, all’intervista video di Big Boy Barry e rivisitiamo alcune delle più grandi destinazioni di gioco, tra cui Midgar e Novigrad. Ovviamente c’è molto di più, ma per scoprirlo dovrai leggere la rivista.

La storia di Star Wars: Knights Of The Old Republic è nell’ultimo numero della rivista Retro Gamer, ora in vendita su tutti i buoni giornali del Regno Unito. I fan di KOTOR con sede negli Stati Uniti possono abbonarsi all’edizione digitale di Retro Gamer per un minimo di $ 9 per tre numeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *