Spettro: oltre le soglie – in corso

Marta
Marta

In questi giorni, se sei un gioco di collezionisti di mostri, faresti meglio a essere preparato per gli inevitabili confronti con il colosso che è un Pokémon. Gli Spectrobe originali avevano il loro anno scorso con abbastanza originalità da distinguerlo da altri piatti per bambini. Ora Spectrobe: Beyond the Portals avanza quell’agenda con la sua atmosfera fantascientifica, mentre riprendi il ruolo di Rallen e viaggi da un pianeta all’altro, scavando fossili alieni (Spectrobe = dinosauri alieni) e resuscitando loro un’arma gloriosa.

Lo spettro è diviso in tre gruppi di colori che hanno una relazione di forbici carta-sasso: Flash (dal blu al viola) è forte contro Aurora (verde-verde) che è forte contro Corona (rosso-ish) che a sua volta è forte contro Flash. La tonalità esatta di ogni Bicchiere cambia e dipende dal tono della tua voce quando porti in vita per la prima volta il suo fossile. Ad esempio, quando parli nel microfono DS per completare la creazione di occhiali di tipo Flash, l’uso di un tono più alto può dare come risultato uno Spectrobe azzurro, mentre un tono più basso può renderlo viola scuro. Oltre ai tre tipi di colori, ogni Spectrobe ha uno dei sei stili di combattimento, come il corpo a corpo o la distanza, che hanno relazioni forti / deboli tra loro.

Questa relazione a più livelli è il grosso della strategia, perché dopo aver scelto il dinosauro giusto per il lavoro, il resto è molto buono sul bottone. Premi il pulsante A per un attacco base e quando la barra di attacco si riempie puoi premere B per un attacco modificato o Y per un attacco combinato. In un aspetto che è assente dal primo gioco, Rallen (simile all’allenatore di Pokémon) può anche impegnarsi in combattimento e persino livellare equipaggiamenti come spada, blaster e guanti mentre li usi. Anche la fotocamera è stata migliorata rispetto all’outfit originale, la fotocamera è stata spostata in una vista dietro le spalle (piuttosto che nella vista dall’alto verso il basso disorientante) e lo schermo superiore è utilizzato al meglio per visualizzare mappe e informazioni.

Abbiamo dato uno sguardo esclusivo a Jeena, qualcuno che ricordi dal primo gioco, che ora è un personaggio giocabile insieme a Rallen. È il cervello dell’operazione, e passi in qualsiasi momento c’è un puzzle da risolvere. Se giochi a Honeycomb Beat, i suoi puzzle saranno fantastici; hai una griglia esagonale riempita con tre diversi colori di esagoni e il tuo scopo è capovolgere le tessere finché l’intera griglia non è dello stesso colore. Sembra facile, ma il problema è quando capovolgi una tessera, capovolgi tutte le altre attorno ad essa, ed è spesso difficile risolvere anche semplici griglie. A peggiorare le cose, dovrai correre contro un orologio implacabile. Sebbene Jeena non acquisisca esperienza come fa Rallen, i suoi enigmi hanno difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *