“Saluti, BURPFACE” o il modo in cui chiamiamo i personaggi nei giochi

Marta
Marta

Tra Pokemon e No Man’s Sky, ultimamente abbiamo passato molto tempo a nominare le cose nel gioco. Arcanine si unisce a Barky McFluffytail e Hoth, ma tutti Angrier seguono il nostro metodo di personalizzazione del nostro parco giochi digitale. A volte ci limitiamo a giocarci e manteniamo le cose storicamente in ordine, altre volte chiamiamo tutto in onore dei nostri amici (che è la regola in XCOM, giusto?), E a volte ci arrendiamo e premiamo “casuale”. Le regole di denominazione variano da gioco a gioco e da persona a persona, quindi ecco un esempio di come si muove l’equipaggio di GamesRadar +. (Spoiler: siamo un po ‘strani.)

Anthony Agnello

Dalla prima volta che ho giocato a The Legend of Zelda: A Link to the Past, ho chiamato i miei personaggi principali silenziosi per conto mio, in particolare usando la versione abbreviata usata esclusivamente dalla mia famiglia nucleare a questo punto. È una dichiarazione di impegno nella mia mente; Sono felice di mettermi in gioco mentre condividiamo il nostro dialogo. Altrove ho regole abbastanza specifiche per alcuni livelli. Ogni Pokémon, ad esempio, devo chiamare la mia bestia iniziale con il nome di un musicista preferito. Ecco come riesci con un Chimchar di grandi dimensioni chiamato “PeteGabrl”. La denominazione dei siti è un altro insieme di standard. Che si tratti di un castello a Suikoden o di una roccia intrisa di pioggia acida in No Man’s Sky, tendo ad accettare la prima cosa che mi fa legittimamente ridere ad alta voce. Se ti capita di trovare un pianeta nel tuo sistema solare chiamato “Major Duckulus”, beh, sai chi lo ha messo lì.

Matt Elliott

Comincio con le migliori intenzioni. Dare il nome è una cosa seria – non voglio essere immerso in un gioco di ruolo di 60 ore con un pirata di nome Humperdinck – quindi cerco di scegliere nomi in sintonia con il mondo. Ho usato il mio nome di Star Wars in Knights of the Old Republic. Nei giochi di Elder Scrolls, scelgo i nomi che si adattano alla razza: Oleg the Nord, Percius the Imperial, Gromash-gro-mugrub the Orc. Mi ha fatto arrabbiare anche quando un amico ha chiamato il suo Elfo Alto “Gerald the Leaping Conjurer”.

In giochi come FTL o XCOM, chiamo le truppe dopo i miei amici perché è un grande incentivo per mantenerli in vita. Inoltre: è divertente quando gli alieni lanciano membri della squadra GR + (Leon è sempre la vittima). Diventa più difficile quando carichi di cose da nominare. No Man’s Sky è un ottimo esempio. Non ho 18 quintilioni di amici – diamine, non ne ho nemmeno 18 – quindi ho iniziato a nominare i pianeti dopo essere stato deluso dalle cose britanniche. E se sei mai stato in Gran Bretagna, lo saprai infinito quantità di roba da cui scegliere. Perfetto.

Connor Sheridan

Continuo a dare al mio personaggio il nome predefinito o, in caso contrario, un nome generico appropriato; oppure resisto all’assurdità di essere chiesto di nominare qualcuno prima ancora di incontrarlo, dando loro un soprannome assurdo. Caso in questione: il mio attuale personaggio principale Earthbound si chiama Ness e il mio attuale eroe Persona 4 Golden si chiama Ran Flando.

Per quanto riguarda le cose non legate ai personaggi, da bambino cercavo di inventare schemi di denominazione interessanti. Il mio equipaggiamento completo in Mana Legend è stato intitolato dopo i momenti della giornata come “Dawn” e “Midnight” senza una buona ragione (Legend of Mana non ha nemmeno un orologio in-game). Ora faccio solo cose che sembrano accurate ma anche sciocche, come Trunksnuggler, Murgatroid e Thrillaminute Rex sul pianeta No Place Like It che ho scoperto in No Man’s Sky. È un approccio molto più sostenibile, credo.

Susan Arendt

Non importa che tipo di gioco o genere sia il personaggio principale, sono sempre Buffy o, se lo spazio lo consente, Buffy T. Catt. Ho iniziato a farlo anni fa. Stavo rivedendo qualcosa – non lo ricordo nemmeno – e il mio gatto si è perso, quindi era Buffy. Occasionalmente preferisco anche nominare le cose dopo gli utensili da cucina, come un frullino per le uova e una vaschetta per i cubetti di ghiaccio. Cerchi di interpretare un JRPG estremamente serio, “l’universo è finito” in cui tutti guardano a Spatula per salvare la situazione e vedere se migliora notevolmente l’esperienza per te.

Mi piace anche mettere punti esclamativi alla fine dei nomi dei personaggi in modo che si emozionino davvero quando qualcuno ti parla. “Ciao Buffy! Non credi, Buffy !? “Noto davvero nuovi livelli per gli slogan personalizzati in Animal Crossing, però. I miei cupi vicini, dopo un po ‘dei miei ritocchi, diranno addio * BURP! * Fammi sapere, aggiungeranno gioia con * scoreggia lirica * o commenteranno il mistero della vita con * unzips pants *. Io sono il peggiore

Sam Prell

Quando si tratta di nominare i personaggi, torno sempre al mio primo personaggio di Dungeons & Dragons: fey’ri (che significa mezzo demone, mezzo elfo per tutti i giocatori indimenticabili di Realms) chiamato Kaiph. Quindi, se un gioco me lo consente, ne creo sempre uno rosso con una pelle color bronzo, peloso con occhi penetranti e cremisi – o almeno quanto più vicino il creatore mi permetterà di ottenerlo – e sarà sempre chiamato “Kaiph . “Che cosa dici? Rinominare altri personaggi? No, sono abbastanza sicuro che sia contro le regole.

Sono un vero narratore, quindi non nomino mai un posto sciocco; rompe troppo l’immersione. Farò comunque riferimenti intelligenti, se li ritengo appropriati. Quindi in No Man’s Sky, per esempio, potrei chiamare un pianeta “H’lven”. Qualcuno sa cosa sia? Esatto, allora in modo individuale! È il pianeta che chiama casa Ch’p, lo scoiattolo Lanterna Verde. Altre battute da nerd subdole che ho fatto: Tokyo-4, The Irken Empire, Golarion e Bothawui. Ti farò sapere quali sono i riferimenti a loro.

Dave Houghton

Come Anthony, per un po ‘chiamavo i miei personaggi con un soprannome d’infanzia su un problema standard, collegando ciascuno dei miei personaggi principali di gioco di ruolo a 16 bit con un personaggio condiviso ma astratto. Però ha funzionato solo per un po ‘. Quando sono arrivato a Final Fantasy VI, con i suoi personaggi molto più profondi, innovativi e affermati, l’idea di rinominare qualcuno sembrava il sacrilegio più indifferente. Tuttavia, non ho diffuso lo stesso rispetto per i Pokémon, e alla fine una nuova convenzione di denominazione è entrata in modo audace e inequivocabile nel mondo.

Vedi, a quel punto ho rinunciato all’idea di provare a creare nomi più canonici e credibili. Qualunque cosa ne sia venuta in mente, sapevo che a un certo punto, qualche anno dopo, sarei inevitabilmente arrivato – come nel caso di molti scritti – con un misto di vergogna e imbarazzo. E c’erano solo così tanti Pokémon. Quindi ho sterzato sullo slittamento. Assurdo nominare la via da seguire. Avrei prestato attenzione a qualsiasi caratteristica distintiva che mi parlasse – sia oscura che mezza – assunta – e la estrapolassi nel nome più solitario e orribile che mi sembrava giusto. E così è venuto il mio Zubat come Satanicus. E non si è fermato qui. Quando ho capito che il problema della credibilità sarebbe peggiorato nel mondo del fantasy ad alta digitalizzazione, ho deciso di spingere al massimo con The Elder Scrolls. Il mio caposquadra Khajiit, Catlord Ultrabeard, amava molte frecce entusiaste. E se devo essere onesto, la sua barba non è così bella.

Anna Washenko

Il mio approccio alla nomina non è molto scientifico. Il più delle volte, uso il mio nome per il personaggio principale, supponendo che un moniker così terreno abbia senso (così è in giochi come Fallout, Mass Effect o qualsiasi sparatutto moderno). Se sto interpretando qualcuno in un regno fantasy, di solito è Saja, che era il mio soprannome (aggiustare gli occhiali) nella lingua segreta del mio migliore amico e io ho compensato per il liceo. Se sto interpretando una persona non umana o se la mia coppia di fronte non si sente a posto, allora vado con qualsiasi raccolta di lettere sembri adattarsi a quell’universo. Ma anche questa non è una regola dura e veloce. Il mio Wow principale ha un nome che non vedo più ripetere da nessun’altra parte, perché dopo tutte le ore di accesso a quel gioco, è l’unico vero Tuxeda. Una cosa del genere non sarebbe mai potuta accadere.

Per nominare oggetti o pianeti o altri personaggi, vado ovunque il mio umore mi porti all’interno dei parametri di tono del gioco. Per il bene di uno sforzo molto serio, di solito non voglio rompere l’immersione con un nome sciocco o legando un personaggio a qualcuno della mia vita reale. Ma se il gioco incoraggia la stravaganza, allora diventerò onnicomprensivo su questo. Tendo ad attaccarmi a qualche attributo e vedere in cosa si trasforma. Il mio primo sistema stellare in No Man’s Sky si chiama The Great Emerald Goo. In Tearaway, ho ottenuto il titolo del mio amico roditore Sir Gophenstein. E nell’Oregon Trail, le celebrità hanno sempre scelto. Justin Timberlake è morto di dissenteria.

Lucas Sullivan

La pressione di nominare qualsiasi cosa nei giochi – personaggi principali, Pokémon, pianeti, qualunque cosa – mi dà fastidio. Lo adoro, davvero, specialmente se non c’è il pulsante “Suggerisci un nome” per alleviare almeno il dolore. Non è sempre stato così: il mio collegamento era Lucas in A Link to the Past, e pensavo seriamente ai nomi dei miei personaggi MMO che si adattassero perfettamente alle loro combinazioni di classe e razza.

Ma ora, costringermi a inventare le mie scimmie è un peso, perché non importa quello che scelgo, ci rimarrò. O, peggio ancora, ho la possibilità di rinominarlo come desidero, il che significa che un membro del partito può trovarsi in uno stato costante di identità amorfa, senza effettivamente crescere come personaggio. Prendi la decisione per me, creatori di giochi. Ti scongiuro. Consenti a tutti gli altri di condividere in massa i loro divertenti nomi di Pokémon tramite i social media; Non voglio giocare a MadLibs con la squadra di personaggi che hai creato con tanta cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *