Recensione dei migliori scatti: il co-protagonista Immortal Hulk è il protagonista del numero 42 in base al peso emotivo

Marta
Marta
Immortal Hulk # 42

(Credito immagine: Marvel Comics)

I co-protagonisti di Hulk, sia umani che altri, sono in prima linea Hulk immortale # 42. Ancora in gran parte tagliato dal suo sistema di cambiamento e alla mercé del nuovo leader, Bruce Banner può fare poco per combattere il suo destino al momento. Ma questo non vuol dire che il mondo sopra abbia smesso di muoversi mentre lo scrittore di Al Ewing Jackie McGee, il Dr. Charlene McGowan e Gamma Flight sotto i riflettori, passando da co-protagoniste a leader con facilità.

Addolcendo il piatto, Ewing è preparato con tonnellate di sviluppi della trama e una serie di talenti artistici omicidi in linea con lo staff regolare di Bennett, Jose e Mounts. Tenendo presente la natura più episodica degli archi aperti (in particolare Immortal Hulk # 3 ‘Point of View’, anch’esso realizzato da più team artistici), Ewing scompone ogni scena in vignette facili da elaborare, ognuna fornendo una nuova storia assicurata. batte ed è gestito da un team artistico diversificato. Tutti aderiscono strettamente alle immagini oscure ed espressive che ci aspettiamo dall’Immortal Hulk. Mentre il titolo Jade Jaws e i suoi sistemi non hanno molto tempo sul palco, Immortal Hulk # 42 dimostra che Hulk non deve sempre colpire duramente.

(Credito immagine: Marvel Comics)

Torniamo al tableau da incubo del cliffhanger Immortal Hulk # 41. Espanso dal puro potere gamma di Place-Below-All e dalla sua conclusione con Brian Banner, il Leader ha lo Stendardo come lo vuole; è andato a terribili “tubi” gamma di Cronenberg e il Leader continua a provare a dividere il codice per ottenere il massimo potere Uno-sotto-tutto. Ma Al Ewing non ci lascia aspettare molto a lungo, tagliando immediatamente dalla prima pagina al mondo sopra dove gli alleati di Hulk sono bloccati nei loro punti ristretti.

È qui che inizia il lavoro entusiasta di Ewing e l’incredibile commento sulle strutture di potere. Mentre ci spostiamo nel mondo sopra, Ewing inizia a prestare molta attenzione al carattere secondario dei personaggi che ha eliminato. In particolare le azioni ei processi di pensiero degli altri membri di Gamma Flight (Doc Samson, Titania e Puck), Charlene McGowan e Jackie McGee.

(Credito immagine: Marvel Comics)

Spezzato in sostanziali vignette meteorologiche, Ewing ci porta attraverso tutte e tre le parti della trama, sorprendendo sia Jackie che Charlene in una squadra di personaggi fianco a fianco (insieme a una nuova rivelazione con un sapore Gamma intorno a Jackie che sicuramente farà girare la testa. ) e Gamma Flight forniscono un altro sequel per rubare una scena. Ovviamente, il chilometraggio del lettore varierà con questo tipo di narrazione episodica, il che impedisce al problema di sembrare l’esperienza singolare che di solito sembra essere bloccata in fili della trama separati questo mese. Ma la forza del personaggio funziona anche con il commento intelligente sullo stato del giornalismo stampato, il male non così sottile dei quadri intermedi (di fronte a una faccia grassa e altamente punibile in Peter Henry Gyrich) e signori le spese. dare a Immortal Hulk # 42 vera forza anche senza Devil Hulk, Banner e il resto dei sistemi.

Questo è un punto di forza che è ancora più forte dai quasi quattro team artistici completi che sono orgogliosi di questo problema. In aggiunta al marchio grossolano Immortal Hulk degli artisti Adam Gorham e del team artistico regolare Joe Bennett, Ruy Jose e Paul Mounts, le pagine di livello medio rivelano un altro livello di intensità emotiva ed espressività nell’azione. Si può dire che Gorham, l’artista principale per l’atto del rilascio, offre un “incontro” stretto e molto ristretto tra Gyrich e i resti di Gamma Flight, che stanno tutti tenendo una conferenza dal loro nuovo capo per “aver lasciato che Banner scappasse, ”Che porta alla stimolazione del sudore. situazione di stallo tra il nuovo Samson-squach e Gyrich.

(Credito immagine: Marvel Comics)

Ma mentre Gorham cede alla tensione, l’artista Rachael Stott racchiude un sacco di espressioni e un impaziente blocco visivo per sostenerlo. Concentrandosi su Jack e Charlene (ancora in fuga da Shadow Base e in cerca di alleati che supportino Hulk), Stott cambia il titolo in un fumetto molto elegante e affettato, derivandolo da un incontro con il nuovo libro di McGee, un editore leggermente senz’anima (“How ti senti per le liste? Divertente, vero?! “che potrebbe essere la più orribile singola riga di tutto Immortal Hulk) al suo sgangherato appartamento, a malapena abitato in cui si connette con McGowan.

Ancora una volta, è una piccola scena all’interno dello schema del titolo, ma che Stott interpreta magnificamente, concentrandosi al laser sulle espressioni e sulla mentalità di Jackie e Charlene mentre trasforma il “mondo reale” che li circonda in un luogo ostile, quasi alieno. Bennett, Jose e Mounts offrono quindi un aperitivo che è molto divertente e rivela i prossimi antagonisti per sparare all’Immortal Hulk.

Nel complesso, un’altra edizione sostanziale di Immortal Hulk, ma che mostra che non deve fare affidamento su shock, paure e orrore fisico per essere forte. Con la sceneggiatura di base, terribilmente emozionante di Ewing e un gruppo di grandi artisti che offrono i loro giochi di serie A, Immortal Hulk # 42 è in cima alla serie e non ha nemmeno dovuto fare un “Hulk Out” una volta.

Immortal Hulk di Al Ewing è tra le migliori storie di Hulk di Newsarama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *