Questo adorabile cosmetico fritto PUBG aiuta gli sforzi di soccorso degli incendi australiani, ferisce le teste dei nemici

Marta
Marta

(Credito immagine: PUBG Corporation)

PUBG è l’ultimo gioco che consente ai giocatori di inviare aiuti in Australia per gli sforzi di soccorso in corso nel paese in caso di incendi boschivi. Sono ora disponibili nuovi cosmetici per le iconiche padelle progenitrici Royale. La skin è stata progettata da un membro del pubblico e da un eroe di Twitter, Acquerello di merdacrederesti che le loro famose immagini non siano così brutte come il loro nome utente.

L’IS Twitter PUBG L’account ha annunciato che il 100% dei profitti dalla vendita di pelli sarà concesso “per aiutare le comunità in tutta l’Australia con un sollievo immediato dagli incendi degli autobus e supporto futuro”. L’arte è un’opera originale per il gioco e presenta due degli animali più riconoscibili del paese, un koala e un canguro. Mentre si abbracciano, un kit di pronto soccorso in stile PUBG si trova di fronte a loro.

Il 100% dei profitti raccolti dall’Australian Fire Relief – Pan-skin sarà donato per aiutare le comunità in tutta l’Australia con un sollievo immediato dagli incendi degli autobus e supporto futuro. Grazie all’artista della comunità @SWatercolour per aver gentilmente inviato la sua opera d’arte originale. pic.twitter.com/tILABk07eD19 febbraio 2020

Vedi altro

La campagna di beneficenza è fantastica perché gli incendi degli autobus sono usciti dal ciclo delle notizie tradizionali ma continuano a imperversare in alcune aree del Down Under. PUBG si unisce a una lunga lista di creatori di giochi e giochi per promuovere e promuovere opere di beneficenza in questo modo. Abbiamo visto Bethesda di recente live streaming, È di Kojima Productions merchandising venduto, Destiny ha venduto magliette, Call of Duty si è concentrato in precedenza sui cosmetici a beneficio diretto del paese sottomarino e Ubisoft Ho spedito una manciata di soldi direttamente in Australia, perché non poteva giustificare il tempo necessario per creare nuovi oggetti di gioco o di gioco e l’Australia voleva tutto l’aiuto che poteva ottenere il più velocemente possibile.

È improbabile che PUBG sia l’ultimo gioco ad annunciare un qualche tipo di impegno di beneficenza come questo, e saremo sicuri di garantire più storie come questa se e quando più aziende utilizzeranno bene la loro piattaforma in questo modo.

Anche Naughty Dog si è recentemente unita agli sforzi di beneficenza, con ruscelli dal vivo che traggono vantaggio dagli incendi boschivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *