Perché Joss Whedon aveva ragione sul fatto che Jurassic World fosse sessista

Marta
Marta

Jurassic World è un mostro (appropriato). Ma, come sostiene Jayne Nelson, è un peccato che le sue mogli umane non siano accurate come i dinosauri …

Attenzione: questo articolo contiene spoiler per il film.

Ad aprile, Joss Whedon ha guardato una clip promozionale del prossimo Jurassic World e l’ha trovata carente. “Sono troppo impegnato per desiderare che questa clip non fosse degli anni ’70 dell’era sessista”, si è lamentato. “È dura, è una forza vitale – davvero? Ancora? “

Come tutti sappiamo, a seguito del contraccolpo causato da questo tweet, Whedon alla fine ha abbandonato Twitter; ha dovuto scusarsi per aver criticato il lavoro di un altro regista prima di vedere il film finito, e ha cresciuto dozzine di femministe della serie, è tornato sulla parola e gli ha dato un ipocrita dopo il trattamento che ha provato a vedere Black Widow nel secondo film di Avengers. Oh beh, questo è Twitter per te. A volte non c’è modo di vincerlo.

Pochi mesi dopo, Jurassic World è finalmente arrivato. Mi sono seduto a guardarlo la scorsa settimana sapendo che non poteva essere all’altezza del primo film, e questa è la mia esperienza cinematografica preferita in assoluto, anche ora che ho 43 anni. Con questo in mente, però, sapevo anche che sarebbe stato un bene. Ho un tatuaggio di dinosauro che mi prende metà della mano, quindi potresti dire che sono un fan degli insetti squamosi. Li guarderò per ore, anche dentro film terribili. E, per fortuna, i dinosauri di Jurassic World sono stati divertenti come mi aspettavo (riesci a sentire l’amore di Mosasaurus?). Ma ahimè, c’erano altre cose …

Perché, a tre quarti del film, mi sono reso conto che Whedon l’ha chiamato completamente. Jurassic World è un “sessista” degli anni ’70. Mi spingerei a dire che è un’era sessista degli anni ’50: mancano solo dei reggiseni a punta. Coloro che hanno avuto un problema con il modo in cui Whedon ha scritto Black Widow in Age Of Ultron dovrebbero guardare questo film per azzerare la misura della rabbia: Natasha Romanoff di Scarlett Johansson non era perfetta, ma almeno non Claire Dearing è una Bryce Dallas Howard.

Oh temendo, temendo me.

Nel caso in cui tu prenda sul serio tutta la rabbia nei confronti di Claire (che conosco alcune persone), questo è il cuore del problema. Sembra essere presentata come una donna di forte talento responsabile del parco a tema Jurassic World, che sembra fantastico sulla carta, non è vero? Donna con potere! Eppure, ad ogni singola svolta della sceneggiatura, gli uomini hanno scelto questo personaggio che dovrebbe essere un tosto – a causa dell’inferno, devi essere, a gestire un parco a tema famoso in tutto il mondo. Non una volta, ricorda: succede ancora e ancora. È la morte con mille tagli di carta. O becca Pteranodonte, se vogliamo restare fedeli al tema dei dinosauri qui.

Incontriamo Claire in un ascensore, provando quello che ha da dire ai pezzi grossi maschi che sta per salutare, dato che è ovviamente così a buon mercato che non può avere una conversazione normale senza prima averla pianificata. Ricorda di aver fatto domande sulle famiglie dei pezzi grossi, ma dimentica l’età dei suoi nipoti – nonostante probabilmente fosse a conoscenza della loro visita da mesi e avrebbe potuto facilmente controllare in anticipo; è una maniaca del controllo, ricordi? Dice a un dipendente perché è una donna al potere, quindi deve essere un killer beeyatch (accidenti, che non ha mai visto quel tropo prima) e poi ha una conversazione con sua sorella, il che implica, con tutta la nobiltà del piede T-rex che scende su Jeep, quella Claire deve avere figli.

E a questo punto capiamo il problema con lei: il motivo per cui è un robot senz’anima e senza gioia che sembra un lavoro, perché non ha figli. Ovviamente! Alcuni bambini la delizierebbero assolutamente! In effetti, si trasformerebbero in una vera donna, no? Sì, questa sceneggiatura ti è stata portata dall’era di Mad Men. Come ha fatto Claire a uscire dalla cucina e trovare un lavoro a Jurassic World in primo luogo, eh?

Le cose peggiorano quando c’è Owen Chris Pratt. La prende in giro perché sembra che abbia scritto un itinerario per il suo appuntamento, mentre lui era tornato e si stava solo divertendo. Come ha detto Whedon, è una forza vitale, è rigida. Qualche scena dopo, siamo invitati a ridere con Claire mentre si rimbocca le maniche per dimostrare che può correre per una giungla, mentre Owen scherza su di lei. Il messaggio è chiaro: lei è una donna sciocca, ed è l’uomo che comanda. Sospiro.

E così continua a rimbombare. Alla fine, fortunatamente, Claire fa qualcosa di potente: salva la vita di Owen mentre guardano i suoi nipoti. Per un momento, un breve, meraviglioso momento, è carina. Owen è uguale. È davvero responsabile del calvario che sta succedendo intorno a lei, il che è davvero significativo quando gli uccelli coriacea stanno guadando dal cielo e strappando a brandelli turisti innocenti. Ma cosa succede dopo? Owen la invita a fare uno spuntino in modalità Romantic Action Hero, il pubblico ride ei bambini dimenticano che la loro zia Claire è in forma e continua a parlare di quanto sia fantastico Owen. La storia diventa aspra da lei, ma comunque gli ha solo salvato la vita!

C’è di più, come il messaggio implacabile e tormentato alla fine del film che dovrebbe stabilirsi con Owen e avere figli (la telecamera taglia opportunamente i figli di sua sorella per lui – dovrebbe lampeggiare un segnale al neon che dice: “RAPPRESENTAZIONE ORA!” ). O è la sua ultima riga che le chiede cosa fare dopo. Oh, e il fatto che lei corra in giro per la maggior parte del film con i tacchi alti punitivi, che è un segno fuorviante di qualche tipo che è competente e sotto il suo controllo come donna. È vero, io stessa come donna non misuro il mio valore con il fatto che posso correre con i tacchi. Come la maggior parte delle donne, non posso, il che mi sconvolgerebbe molto. So, tuttavia, che quei talloni affonderebbero nel fango della giungla entro cinque minuti o colpirebbero i ramoscelli al primo segno di corsa. Il che mi porta a credere che i tacchi di Claire siano delle vere star di Jurassic World, perché sono fatti di adamantio insanguinato.

Potrei andare avanti, ma probabilmente sei già annoiato. Mi annoiavo guardando il film. Non con i dinosauri, ovviamente: come tutti gli altri, ho vagato e gridato quando sono stati avvistati – i dinosauri non si annoiano mai (ho menzionato il mio tatuaggio da dinosauro, giusto?). Ero annoiato perché avevo visto Claire prima, più e più volte, in innumerevoli film di Hollywood che pensavano di favorire un personaggio femminile dandole autorità, e si sono divertiti a sbattere le ali e indossarlo. tutto il suo tuono. La parte più triste è che gli sceneggiatori probabilmente non avevano intenzione di farlo neanche questo: finché non ti viene detto tutto questo, può essere difficile da vedere. Ma una volta che lo noti, non può essere visto. Succede troppo spesso, ancora e ancora, e Claire è l’ultima di una lunga serie di personaggi femminili che non dovrebbero essere scherzi ma lo sono.

C’è anche questo: uno dei posti in cui abbiamo già visto Claire è nello stesso Jurassic Park. Ricordi se a Grant Sam Sam Neill piacevano i bambini? Ricordi come ha imparato ad amarli alla fine del film perché sarebbero stati collegati dopo aver attraversato l’inferno insieme? Ricordi come ha lanciato il razzo in giro per invogliare il T-rex? Claire è solo una replica di successo di un altro personaggio giurassico. Non le è nemmeno permesso di avere un momento originale: il protagonista maschile del film originale ha eseguito il suo grande atto disinteressato alla fine del film, spingendo il T-rex verso di lei con un bagliore. (Oh, e Jeff Goldblum. Chi l’ha fatto meglio di entrambi, solo perché era Jeff Goldblum.)

Ok, quindi abbiamo discusso di Claire. C’è anche sua sorella, che piange invincibile in due scene prima che qualcosa vada storto nel parco, poi piange anche dopo; una donna nel centro di controllo che è essenzialmente Uhura (“Frequenze di navigazione aperte, signore! Devo dire loro di evacuare il parco?”) e una tata fredda e incurante che muore con la morte più orribile di qualsiasi tata da quando quella donna salta fuori Presagio fuori da una finestra con una corda al collo e ha davvero rovinato una festa di compleanno. Niente di cui gridare lì, quindi.

Gli altri personaggi femminili sono, ovviamente, i dinosauri. È stato sottolineato, soprattutto da Il guardiano – tutti i dinosauri sono femmine, significa che il film fa il test di Bechdel. Altrimenti no, no. I criteri per il test di Bechdel sono semplici: il film deve avere due o più donne e una conversazione non maschile. Sorprendentemente, i dinosauri nel mondo giurassico fanno proprio questo. Hanno davvero una conversazione sul fatto che vogliono mangiare Owen o no. I velociraptor decidono di non farlo, adorano buttarlo giù troppo sui suoi gustosi pezzi umani, quindi sono disposti a morire per salvarlo. Sì, è vero, la morte. Ragazze non così intelligenti.

Ciò non va oltre il test di Bechdel; sta fallendo miseramente. Questo è quello che ci dicono gli scrittori, il pubblico, che Owen – il maschio principale – è più importante di chiunque altro nell’intero film. Quando un critico scherza dicendo che una manciata di rettili è presentata in modo più realistico rispetto ai personaggi femminili del film, ti metti nei guai.

Joss Whedon aveva ragione: questo film – e per estensione, un’enorme serie di successi hollywoodiani – è ambientato negli anni ’70. Diamine, potremmo anche essere nell’era giurassica.

Ancora. Quel Mosasauro, eh? Alla grande.

Jurassic World è ora disponibile. Leggi la nostra recensione del film e iscriviti a Total Film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *