Perché è ancora più difficile seguire il già complesso universo di Morbius nell’MCU

Marta
Marta

(Credito immagine: Sony)

Molto prima che il Marvel Cinematic Universe diventasse un grande colosso al botteghino, i giornalisti erano impegnati a speculare su quando sarebbe scoppiata la cosiddetta bolla dei supereroi. “Sono solo io, o la pressione sta cominciando a manifestarsi?” chiesto Il New York Times nel 2008 dopo il successo di The Dark Knight e Iron Man. “In modi molto diversi”, continua l’articolo, “questi film scoprono i confini del genere dei supereroi così come è attualmente”.

Ma l’MCU – sotto la guida di Kevin Feige – ha cambiato i film di supereroi che potevano essere. Questi uomini che indossavano lo spandex mentre picchiavano i mostri CGI non erano economici. Non erano eroi oscuri e vibranti con problemi di papà. Questi sono eroi scherzosi e pieni di sei con cuori d’oro. Certo, all’inizio c’erano dei problemi (l’argomentazione di The Incredible Hulk), ma i film di Feige hanno bilanciato l’opera di Superman di Richard Donner del 1978 con gli eroi più basilari della trilogia di Batman di Christopher Nolan.

La più grande rivelazione, tuttavia, è stata il successo dell’universo cinematografico condiviso. Il primo film degli Avengers è stato una transizione davvero trasformativa, dimostrando che le persone avrebbero acquistato un biglietto per un blockbuster che ha riunito cinque film separati. La formula si è dimostrata così efficace che Avengers: Endgame è il film con il maggior incasso di sempre.

(Credito immagine: Marvel / Disney)

Tuttavia, c’è una reale preoccupazione che tutto questo possa tornare da solo. Cinque film per Avengers erano utilizzabili. Ventuno per Avengers: Endgame ne aveva abbastanza, ma i Fratelli Russo si sono presi cura di non fare troppo affidamento su eventuali episodi non Avengers nell’MCU – tuttavia, forse quelli di noi che hanno dimenticato Thor potrebbero: L’esistenza di The Dark World I ha avuto difficoltà in alcuni punti.

Andando avanti, l’MCU non solo si sta espandendo a un ritmo molto ampio sul grande schermo – ci saranno due film MCU nel 2020, quattro nel 2021 – ma anche a casa. Secondo quanto riferito, la serie Disney Plus WandaVision, su Scarlet Witch e Vision, andrà direttamente in Doctor Strange e Multiverse of Madness. Questo significa che dobbiamo investire qualche ora in più in una serie TV per capire il film? Ci sono stati dei crossover tra Agents of Shield ei film precedenti, ma non è mai successo nulla che richiedesse di guardare lo show televisivo.

Ovviamente, questo può essere fatto per i fan, e onestamente non ho pensato troppo alle difficoltà di tenere il passo con l’MCU fino ad ora – quando è stato rilasciato il trailer di Morbius.

La star è Jared Leto nei panni di un vampiro diventato dottore, Morbius ha un legame diretto con Spider-Man con Tom Holland, un membro di spicco dell’MCU nonostante il fatto che i suoi film da solista siano stati prodotti con la Sony. Alla fine del trailer di Morbius, vediamo l’Avvoltoio di Michael Keaton, il cattivo che è stato finalmente visto rinchiuso in prigione alla fine di Spider-Man: Homecoming, mentre parla con il coltivatore di sangue di Leto.

Ora, tutto questo è stato sorprendente. Morbius non fa parte dell’MCU, come lo produce Sony, ma molti fan ipotizzano che questo potrebbe suggerire i piani di Sony di produrre un film Sinister Six, portando i cattivi di Venom (anch’esso prodotto da Sony), Morbius e MCU Movies. Spider-Man – ma non sono film di Avengers, a causa di vincoli contrattuali.

Morbius

(Credito immagine: Sony)

Con questa mimetica, vengono sollevate una manciata di domande. Se l’Universo Marvel collega Sony all’MCU, hanno bisogno di guardare gli appassionati dell’MCU? Venom è ora nello stesso universo dei Guardiani della Galassia? Thanos ha sconfitto l’anti-cattivo Tom Hardy? Venom e Spider-Man li affronteranno presto? Se Sony vuole fare Sinister Six, riporterà Mysterio Jake Gyllenhaal da Spider-Man: Far From Home?

Senza dubbio ci sarà un po ‘di confusione in corso; C’era già confusione nelle controversie contrattuali altamente pubblicizzate tra Sony e Marvel lo scorso anno. Se Spider-Man è presente nel film Sinister Six di Sony, il personaggio – che è completamente legato a Tony Stark nell’MCU – probabilmente non sarà in grado di citare Iron Man a causa della legalità. Come faranno a spiegarlo? E Spider-Man nell’MCU si riferirà a Venom e Morbius?

Gli spettatori stanno riuscendo a lucidare i riferimenti profondi ad altre proprietà Marvel. Ma i film futuri potrebbero cadere nella stessa trappola di Star Wars: The Rise of Skywalker, dove è difficile bilanciare la storia del cinema in franchising e creare una nuova storia che funzioni da sola. Credo che il regista JJ Abrams abbia fatto un ottimo lavoro date le circostanze, ma le complessità dell’MCU potrebbero portare i registi in un buco simile, dove dovranno passare troppo tempo a trovare spiegazioni sul motivo per cui Hulk non aiuta Spider- L’uomo insegue i Sinistri Sei.

Ci sono tutte le possibilità che i film della Sony come la famigerata serie Marvel Netflix – Daredevil, Jessica Jones, Iron Fist, Luke Cage, The Punisher – finiscano dove ogni puntata si svolge in un universo relativamente autonomo con riferimenti limitati ai procedimenti di l’MCU più ampio. Tuttavia, direi che Morbius, il sequel di Venom e l’inevitabile film Sinister Six avranno aspettative diverse. Non solo questi film vengono riprodotti per un pubblico molto più ampio nei cinema, ma ci saranno, come abbiamo già visto, i personaggi principali delle puntate del MCU di Spider-Man. Le persone si aspetteranno connessioni all’MCU che non possono avvenire a causa della legalità. I film della Sony potrebbero contraddire un universo già eccessivamente controverso.

E questo per non parlare del buon numero di film di supereroi che arrivano nei cinema. Shang-Chi, Doctor Strange 2, Spider-Man 3 e Thor 4 arriveranno tutti nel 2021. Sony non ha annunciato alcuna data di uscita per il 2021, ma possiamo aspettarci che i cinema raggiungano almeno uno dei seguenti progetti già annunciati: Nightwatch, Kraven the Hunter, Madame Web, Black Cat, Silver Sable o Sinister Six. (Non c’è niente da dire su The Batman, The Suicide Squad e Black Adam della Warner Bros., che hanno tutti una data di uscita nel 2021).

Se fatto in modo errato – e, un rapido promemoria, i film della Sony non vengono prodotti sotto l’occhio vigile di Kevin Feige – l’Universo di Spider-Man potrebbe essere il perno che fa scoppiare la bolla del supereroe Marvel. Ma, ancora una volta, i giornalisti dicono che la bolla potrebbe scoppiare da Iron Man e vedere come è andata a finire.

Vuoi più bontà MCU? Ecco come guardare i film Marvel in sequenza, ordine cronologico e ordine di rilascio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *