Perché Diablo 2 merita la resurrezione

Marta
Marta
Diablo 2 Resurrection

(Credito immagine: Blizzard Entertainment)

Per una certa generazione di giocatori, Diablo 2 non era un videogioco: era un rituale di passaggio. Se l’hai fatto intorno agli occhi penetranti del Vagabondo Oscuro, l’incarnazione scheletrica dell’inferno stesso bruciata in box art, è probabile che tu fossi obbligato a purificare i peccati del manicomio per sempre. Diablo 2 era un’ossessione che poteva essere facilmente coltivata; i suoi demoni sono invincibili, anche se rivendicano il dominio su ogni secondo del tuo tempo libero. Due decenni dopo, Diablo 2 merita la sua resurrezione, a meno che non generi una nuova generazione di comprensione.

Blizzard Entertainment ha mostrato la volontà di immergersi nei suoi archivi negli ultimi anni. Ha fornito StarCraft Remastered e Warcraft 3: Reforged – giochi a cui è diventato sempre più difficile accedere ogni anno che passa – così come World of Warcraft Classic, che ha cercato di preservare i primi anni dell’MMO che erano solo ambra su un server live. Come rivelato dalla BlizzCon 2021, è tempo di Diablo 2: Resurrection. 21 anni, un sequel è stato rilasciato mentre un altro era in fase di sviluppo, seguito da una sfilata infinita di successori, e ancora niente come Diablo 2.

Fare clic, uccidere, ripetere

Diablo 2 Resurrection

(Credito immagine: Blizzard Entertainment)

Il Diablo originale voleva ridurre il gioco di ruolo al massimo numero di ossa. In tal modo, Blizzard North ha avuto lo spazio necessario per fornire una delle migliori sequenze nella storia dell’intrattenimento interattivo. Lo sviluppo di Diablo 2 è iniziato da una base di profonda personalizzazione, meccaniche familiari, controlli semplici e un ciclo di gioco unificato. Ciascuno di questi elementi è stato ripetuto, schermato e affilato. L’esperienza risultante ha ampliato la portata e l’ambizione di ciò che Diablo avrebbe potuto essere, e lo ha fatto senza diluire la sua carnagione o la sua essenza.

Di conseguenza, Diablo 2 ha creato una formula e stabilito un framework che seguiva tutti gli ARPG rilasciati dopo l’anno 2000, consapevolmente o meno. La sua influenza è stata evidente in una generazione di creatori di giochi, la cui eredità è disseminata nei giochi moderni. E per quanto le sue radici potessero andare in profondità, Diablo 2 non è mai stato replicato e la sua magia non è mai stata ripresa. Dopotutto, deve esserci una ragione per cui sei in grado di iniziare un gioco di 20 anni e trovare server multiplayer con una popolazione di giocatori.

Forse è perché Diablo 2 non ha un finale di gioco, non proprio. Invece, viene fornito con un ciclo di gioco infinito. Il gioco è avvincente, nella ricerca incessante del bottino e nell’esplorazione di un mondo generato proceduralmente che è ancora in grado di creare shock e sorpresa. Ripensandoci oggi, è facile essere sopraffatti da quanto sia equilibrata la sua esperienza di base, sia nella struttura del suo bottino, nella classe e nei sistemi di livellamento, sia nel giocatore definito rigorosamente contro i matchup di giocatori online.

Diablo 2 era più grande e migliore del suo predecessore sotto ogni aspetto, anche più veloce e più impegnativo, ma questo non lo ha aiutato a resistere alla prova del tempo. Piuttosto, il modo in cui il finale sembrava facile da interpretare era che era rituale. C’è un’economia del suo design che ha funzionato per rendere il grinding soddisfacente e una semplicità della sua azione minuto per minuto che può lenire l’anima in modi che altri giochi non avrebbero o non avrebbero potuto. Clicca, uccidi, ripeti; è un ciclo che ha funzionato nel 2000 e funzionerà di nuovo così forte, qui nel 2021.

Tieni traccia dell’impatto di Diablo 2

Diablo 2 Resurrection

(Credito immagine: Blizzard Entertainment)

Anche se non hai mai giocato a Diablo 2 prima, ne hai sentito l’impatto altrove. Soprattutto se ti piacciono i giochi Blizzard, poiché le competenze principali di Diablo hanno influenzato tutto ciò che l’azienda ha fatto da allora, in un modo o nell’altro. Il sistema dell’albero delle abilità di Diablo 2 ha avuto un forte impatto sul sistema dei talenti di World of Warcraft, dalla fondazione dell’MMO fino all’espansione Cataclysm. Incoraggia la sua gamma di potenti nemici con i power set randomizzati di StarCraft 2 Cooperative Command e, naturalmente, Warcraft 3: Reign of Chaos si è ispirato alla struttura della tabella dei bottini di Diablo 2, alla distribuzione degli oggetti e all’assegnazione dei punti abilità.

Ovviamente, non abbiamo bisogno di dirvi l’impatto dell’eredità di Diablo 2 sullo sviluppo di Diablo 3 e sul prossimo Diablo 4 .. Quindi lascia che sia il team a dirtelo. “[Diablo 2] Sono uscito all’inizio della mia carriera ed è stato uno dei giochi che mi ha aiutato a crescere come progettista di giochi guidandomi a comprendere l’importanza di loop e controlli di gioco semplici ma ben eseguiti “, dice Jesse McCree, Designer finale di Diablo 4.

Questo è l’atteggiamento della produttrice associata di giochi di Diablo 4 Lily Gardner: “Può essere difficile esprimere ciò che Diablo 2 significa per me in parole concise che non sono la stessa cosa di un romanzo, ma come ha influenzato il mio amore per i giochi e la mia carriera nell’industria dei giochi “.

“Gran parte [my] il mio affetto per tutto ciò che è oscuro e demoniaco, così come abituarmi a me stesso in un gioco per settimane e settimane, non è obsoleto, e ne do molto a Diablo 2 “, che Gardner segue”. Senza la mia esperienza in Asylum, forse non avrei mai voluto lavorare alla Blizzard, o nei giochi, o forse il mio senso del gusto gotico non si era mai sviluppato. “

Diablo 2 ha plasmato i videogiochi per due decenni, sia all’interno che all’esterno di Blizzard. Il suo rivestimento è vivo in Diablo 3, la sua eredità si riflette in tutto, da Borderlands a Path of Exile, ma i giocatori meritano la possibilità di sperimentare il promotore da soli. Ecco perché Diablo 2 merita una resurrezione, perché c’è una generazione di giocatori là fuori che deve ancora provare la perfezione attraverso la semplicità.

La pressione della risurrezione

Diablo 2 Resurrection

(Credito immagine: Blizzard Entertainment)

La verità è che potresti scovare una copia di Diablo 2 ora e divertirti con esso. So che non lo faccio spesso. Ho seppellito un vecchio laptop in una scatola per un evento del genere, è rimasto con me tra innumerevoli movimenti di casa in modo da poter continuare la mia spinta di un anno per il Sacro Graal – la ricerca di ogni set da collezionare individualmente. e un oggetto unico nel gioco. Alla fine ci arriverò. Probabilmente.

Il fatto è che Diablo 2: c’è una resurrezione per coloro che non hanno mai avuto una possibilità, o non possono perché il loro computer non avvierà più il gioco. Per i giocatori più anziani, la nostalgia ti aiuterà a superare molti ostacoli mentre provi a giocare ora. Per i nuovi giocatori, molti dei quali potrebbero essere nati dopo che il gioco è stato rilasciato per la prima volta, potrebbe non essere così. Per quanto l’estetica visiva sia meravigliosa per i miei occhi esausti, capisco perché possa essere un po ‘allettante per una generazione di giocatori isolati in ambienti fotorealistici, risorse artistiche rese nitide e segreti di gioco che possono andare anche oltre. . Ecco perché Diablo 2 Resurrection è così essenziale in questo momento.

“Quando pensiamo a Diablo 2, lo consideriamo un pilastro definitivo delle nostre origini”, dice il presidente della Blizzard J. Allen Brack, parlando dalla BlizzCon. “Diablo 2 Resurrected è un remake full HD del gioco originale e dell’espansione, Lord of Destruction. Costruisce il classico 2D basato su sprite che amiamo e lo introduce per il momento in 3D, utilizzando una grafica aggiornata per il rendering e tecnologie di illuminazione. Include anche modernizzazione, ciascuno dei 27 minuti di cinema è stato rinnovato per le riprese con l’espressa intenzione di tenere conto dell’aspetto e dell’imballaggio dei film originali “.

In arrivo entro la fine dell’anno, Diablo 2: Resurrection (inclusa la leggendaria espansione di Lord of Destruction) arriverà su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X e Nintendo Switch: una ritrasmissione 4K completa con nuovi modelli 3D , filmati sostitutivi e audio aggiornato. È un pacchetto dall’aspetto fantastico, progettato per dare a Diablo 2 la resurrezione chiaramente meritata.

Diablo 2 Resurrection

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *