Pagina di uscita – I libri da leggere dopo la partita laggiù

Marta
Marta

Parole, dici? Quelle fastidiose pagine numerate? Sì, quelli. Sebbene i giochi siano incredibilmente eccitanti per stimolare la nostra immaginazione, non puoi fare di meglio di un buon libro per distruggere quei momenti narrativi. Ecco una raccolta di testi per seguire i tuoi giochi preferiti mentre cerchi di diventare un po ‘più analoghi. E non preoccuparti se non ti piacciono tutti i media fisici, sono prontamente disponibili per quei lettori digitali che affermano di odiarli così tanto. Buona lettura.

La ragazza con tutti i doni – MR Carey

Da leggere dopo … The Last Of Us

Se hai un incubo sul virus Cordyceps The Last Of Us, la cosa peggiore che potresti fare è leggere questo libro. Allora, cosa stai aspettando? La ragazza con tutti i doni può avere una dolce copertina gialla, ma c’è una bellissima e cupa apocalisse in queste pagine in cui il mondo va a nuotare con “Hungries”, quelli infettati dal virus Ophiocordyceps unilateralis.

Ecco la storia di Melanie, una bambina di dieci anni, che è molto diversa dai suoi coetanei in un modo leggermente più mortale della naturale immunità di Ellie al virus. Ci sono molte somiglianze morali da tracciare e la concentrazione sui personaggi fa un cambiamento drammatico rispetto alle stelle unidimensionali delle storie di zombi. Il rapporto tra Melanie e la sua insegnante, Helen Justineau, è molto diverso dalla feroce amicizia di Joel ed Ellie, ma non per questo meno influente. L’idea di questo film potrebbe essere quella di farti leggere, ma un adattamento cinematografico con Glenn Close e Gemma Arterton dovrebbe apparire a settembre di quest’anno.

Ci sarà Soft Rain – Ray Bradbury
Da leggere dopo … Fallout 4

Non hai mai bisogno di una scusa per prendere il libro di Ray Bradbury – vai, ora – ma questo racconto, che si trova nella raccolta The Martian Chronicles, è un racconto molto stimolante delle tue avventure nella Zona contaminata. Scritta nel 1950 durante il periodo successivo alla seconda guerra mondiale in cui la guerra nucleare era una minaccia molto reale dopo Hiroshima e Nagasaki, la storia è la storia straziante di una casa controllata da robot nel 2026.

Pulizia, cucina e gestione, l’attività dell’orologio di casa si allarga gradualmente e ci accorgiamo che qualcosa non va bene. Troppo da dire è rovinare la storia della malattia qui offerta, ma ci sono molti paragoni con il povero Codsworth e la sua ossessiva pulizia di una casa semidiroccata in Fallout 4. La storia prende il nome da una poesia di Sara Teasdale nel 1920 del Lo stesso titolo che hai creato troverai Mister Handy che legge in Fallout 3. Sci-fi implacabile, triste ed essenziale dal maestro stesso.

Il diavolo nella città bianca – Erik Larson
Leggi dopo … BioShock Infinite

Questo non è esattamente BioShock Infinite 2, ma vale la pena annotarlo in questo elenco, non importa perché questo libro di saggistica era nell’elenco di letture consigliate da Irrational prima che iniziasse a lavorare alle avventure di Booker in Columbia. Come Infinite stesso, inizia come una storia a sorpresa quando Chicago ha vinto il diritto di tenere l’Esposizione Universale nel 1893 prima di andare nell’oscurità mentre il criminale del tempo inizia la sua opera mortale. Mentre i principali architetti dell’epoca lavoravano alla cosiddetta “Città Bianca” per renderla visibile al mondo, c’era una forza molto più oscura al lavoro a Chicago: HH Holmes.

Potresti non aver sentito parlare di uno dei serialisti più prolifici in America, ma Holmes è responsabile di quelli che potrebbero essere fino a 200 omicidi. Non c’è un modo carino per spiegare i suoi crimini in cui ha costruito il suo hotel, soprannominato “The Murder Castle”, completo di camere a gas incorporate e una “fornace” a misura d’uomo nel seminterrato per mostrare i risultati delle sue attività. bruciando. Il suffisso su entrambe le storie è incredibile e Holmes è catastroficamente spregevole. Ha anche il problema di essere, sai, reale.

The Great Stink – Clare Clark
Leggere dopo … Assassin’s Creed Syndicate

Il direttore creativo di Assassin’s Creed Syndicate, Marc-Alexis Cote, mi ha detto che se avesse potuto, avrebbe collegato un generatore di profumi a PS4 e Xbox One per ricreare correttamente la Londra vittoriana. Anche se sono estremamente contento che non l’abbia fatto, c’è qualcosa di molto interessante nell’idea che una città creerebbe un odore sgradevole che i suoi cittadini non potrebbero più sopravvivere con l’odore delle acque reflue di un antico sistema idrico.

The Great Stink è la storia immaginaria del cupo sottosuolo delle fogne di Londra e la storia di un uomo che torna dalla guerra di Crimea solo per trovare un corpo in un tunnel. Il suo viaggio lo presenta a Tom, un uomo in grado di riconoscere i molti strati del brutto sottosuolo. È una storia molto interessante dal grembo di Londra e un thriller di sughero con uno stivale. Jacob ed Evie, chi?

Atlas scrollò le spalle – Ayn Rand
Leggi dopo … BioShock

Un altro titolo relativo a BioShock da aggiungere alla lista di lettura ma questa volta molto più diretto. Non solo Atlas è il nome del primo personaggio che interpreti in Rapture alla tua radio, ma Andrew Ryan è letteralmente basato sull’autrice di Atlas Shrugged Ayn Rand – sì, non è un caso che i loro nomi siano quasi anagrammi. Sia Rand che Ryan fuggirono dall’Unione Sovietica per liberarsi dal comunismo, solo per essere costretti a creare le loro città perfette. Ryan ha creato Rapture e Rand Atlantis lo ha creato nel suo romanzo.

Rand ha anche molte più somiglianze con il quarto libro di fantascienza filosofica. Cartelli che dicono “Chi è un atlante?” trovato sparsi per tutta Rapture, e la sua controparte “Chi è John Galt?” disponibile sulle pagine di Shrugged Atlas. Il romanzo non è facilmente descrittivo, ma attraversa i generi di fantascienza, mistero e romanticismo e rafforza la teoria dell’oggettività di Rand. Questa è una posizione filosofica in cui le persone cercano di perseguire i propri desideri e la propria felicità, indipendentemente dal costo per gli altri. Qualcosa con cui Andrew Ryan è completamente d’accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *