“Ovviamente, il problema qui è che sono troppo bravo in Dark Souls 3” – Costruire il cimitero di Ash con un perizoma

Marta
Marta

Non sono un uomo coraggioso. I film dell’orrore mi fanno paura. L’ora delle streghe mi riempie di un profondo terrore. E ogni notte resto addormentato con le luci accese, nuotando nelle coperte e alzandomi su una poltrona davanti alla porta di casa. E mentre potevo scivolare, il mio dito poggia sul grilletto di un fucile carico, pronto a difendermi da esseri paurosi e inquietanti invasori fino a quando l’alba rosea viene in mio soccorso ogni mattina.

  • I migliori controller e accessori per Xbox One
  • I 25 migliori giochi per Xbox One

Quindi, quando ho dato fuoco a Dark Souls 3 per la prima volta, sono andato immediatamente nel panico. Nell’area aperta, il cimitero di Ash, le creature sono intrecciate in abiti indossati con le falene, e mentre sembrano più veterani confusi che combattenti paurosi, non corro rischi. Il mio personaggio (un eroe di nome Binbags) entra in scena, facendo oscillare la sua forte ascia finché non cade dietro il programmatore.

Ho sentito che Dark Souls 3 si apre con un applauso sorprendentemente difficile, ed è lì che sono diretto. Con le mani tremanti, mi avvicino a Iudex Gundyr, fermandomi per un attimo ad applaudire sotto il suo nome sciocco, quindi estraggo la Spada a spirale dal suo petto per iniziare il combattimento. Novanta secondi dopo, al primo tentativo ho lanciato il Gundyr infestante.

Questa è stata davvero una distrazione, quindi decido di aumentare la sfida. Questa volta, nella schermata di creazione del personaggio, seleziono la classe “estinta” e guardo disperatamente la forma tampone di Binbags 2. Il mio orgoglioso guerriero è stato sostituito da uno strambo emaciato che indossa uno scudo primitivo e un randello di legno. Invece di una forte armatura, è avvolto in un cupo perizoma.

E come per insultare un infortunio, la classe di privazione inizia il gioco al livello 1 – per amor di paragone, il mio guerriero aveva un forte livello 7. Le differenze diventano evidenti immediatamente quando mi trasferisco al mio primo ingaggiato. Mentre il mio muscoloso guerriero potrebbe scolpire questi brividi canuti con attacchi combo che gocciolano con esso, Binbags 2 lancia solo artificialmente sui soffiatori, lasciandomi dolorosamente esposto alle contromisure nemiche tra ogni colpo.

Faccio un attento progresso, assicurandomi di fermarmi a riposare ad ogni falò tra adesso e Gundyr per rifornire la mia scorta di fiasche riparatrici Estus. Quindi prendo un respiro profondo e mi tuffo nella tana sporca del titano. Il tratto che segue sarà probabilmente descritto come panico. 2 sacchi della spazzatura rotolano ordinatamente tra i colpi di alabarda di Gundyr, danneggiando la bestia solo quando se ne presenta l’occasione. Una volta che la polvere si è depositata, Binbags 2 supera il suo nemico sconfitto. Ho di nuovo la vittoria.

Il problema con questo è ovviamente che sono troppo bravo in Dark Souls, quindi torno rapidamente alla schermata del titolo, creo un altro personaggio Destroyed e faccio un passo indietro nel mock-up come Binbags 3.0. Questa volta decido di non usare un solo falò. Invece, ripulirò l’area aperta, poi andrò direttamente al grande male e abbatterò Gundyr con solo una scorta di tre modesti Estus su cui ripiegare quando infliggerò danni.

Chiaramente il problema qui è che sono troppo bravo in Dark Souls

Ormai conosco Ash Cemetery come il palmo della mia mano cupa e desolata, ma sono ancora un po ‘nervosa Nellie. Dopo tutto, un’obsolescenza qui può avere gravi conseguenze. Com’era prevedibile, presto accadrà una catastrofe: un ottuagenario impazzito avrà la meglio su di me, atterrando sui colpi prima che possa riprendere il coraggio e abbatterlo. Guardo nervosamente la mia barra della salute diminuita e mi chiedo se finirò a Estus o rischierò un’uccisione con un colpo solo da parte di Gundyr. Decido di rischiare e vado alla battaglia con tutta la sicurezza di un undicenne durante un colloquio di lavoro.

La battaglia che segue è un doloroso festival del rotolo, ma Binbags 3.0 vale la sfida, emergendo dopo tre minuti di agitazione. È vero, questa è una nuova età dell’oro per me; età di ottima competenza. Chi sapeva che poteva succedere?

Questo articolo è apparso originariamente su Xbox: The Official Magazine. Per una maggiore copertura Xbox, puoi farlo iscriviti qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *