Metroid: un altro M – mega pratico

Marta
Marta

Tutti gli aspetti di Metroid: Other M violano la convenzione. La pudica donna spaziale di Nintendo è nelle mani di uno studio noto per la sua tecnologia tremolante (non fingere di non aver mai sentito parlare di Dead Volleyball o Alive Xtreme Beach). I giocatori ottengono un’avventura in terza persona che diventa in prima persona con un movimento del polso. Sorprendente, alieno, spaventoso. Nintendo non sta giocando secondo le proprie regole. Emozionante, non è vero?

Sopra: le trappole di Venere (Chompicus horribilus) masticheranno e sputeranno Samus dalle vie aeree. Death in Another M è una relazione solitaria appropriata. Quando Samus lo afferra, il suo Varia Suit scompare e lascia la sua forma Zero Suit debole in modo che i mostri mangino un boccone di cibo

L’ultimo vantaggio ci porta nel ventre gravido del bioma della Bottle Ship. Un rapido riepilogo per i lettori usciti direttamente dalla criostasi: subito dopo gli eventi di Super Metroid, SOS fa un richiamo alla Bottle Ship abbandonata da SOS. Combattendo i soldati di una Federazione Galattica (incluso il suo ex capo Adam Malkovich) e alcuni scienziati marci, accetta di aiutare le truppe ad andare in fondo alla parte degli “scienziati marci”. La prima tappa è un arboreto intergalattico.

Dopo la sgradita perdita metallica sotto la baia del molo della Bottle Ship, il biodom offre una visione molto più approfondita della direzione artistica di Other M. Gli echi al neon echeggiano la tavolozza più luminosa di Metroid Fusion – chiaramente prodotto dal produttore Yoshio Sakamoto che estende Another M da Studi retrò realistici. Chiaramente le viti verde flemma e le foglie di ciliegio Kool-aid provengono dallo stesso direttore artistico del Fusion Suit Samus blu e giallo numero E. Ci vuole tempo per abituarsi allo stile, ma dopo sette anni di cupe foreste della morte retrò ci piace avere un parco giochi vibrante per sciogliere i mostri.

Sopra: questa foresta prosciugata mostra bellissimi effetti dell’acqua come le goccioline di denocciolatura su uno stagno vicino. Scommetto che fanno abbastanza il racket sull’elmo di Samus

La serra è cresciuta senza controllo. Il serpente pianta su passerelle urgenti e insetti difettosi umilmente nell’oscurità sopra. Questi insetti (Reos – carne da cannone di vecchia data) aiutano a illustrare una routine di scambio di prospettiva M Altro unica. I parassiti che scivolano vengono alimentati in modalità in terza persona: la pistola di Samus prende di mira automaticamente il nemico più vicino nel suo campo visivo. Non è certo. Le loro manovre con la bomba subacquea devono essere evitate con schivate in una frazione di secondo: basta toccare il D-pad mentre strisciano e Samus si lancia per evitare il danno.

La causa di Reos Seolta è che gli alveari sono montati su pareti rinforzate. Ora Samus può provare i suoi cannoni un centinaio di persone. Il telecomando di solito è tenuto in una posizione NES orizzontale, ma se ti concentri sullo schermo in qualsiasi momento, risucchia dentro la sua tuta per quella vista privilegiata di ciò che è noto. Il Team Ninja ha implementato alcuni WD-40 digitali dalle nostre ultime mani e la transizione si muove più agevolmente. Ci piace particolarmente il modo in cui l’HUD in terza persona si assembla mentre scorre in posizione sullo schermo rettangolare. Da qui Samus può bloccare l’alveare e distruggerlo con un missile.

Sopra: una presa come Samus fa un lavoro breve sia su berretti rigidi che su collant industriali. Salta il muro fino alle lastre e lei sarà felicemente appesa lì tutto il giorno. Quando una mano punta la pistola per difendersi, puoi accedere alla modalità focalizzata in prima persona per una maggiore precisione

Va notato che la visualizzazione degli spettatori non è uno schema di gioco alternativo. Tieni Samus sul posto per troppo tempo e le forze nemiche in libertà lo apriranno come una scatola di fagioli. Piuttosto, serve come un pugno esplosivo: spaventi i nemici importanti, crei una finestra giusta e poi lanci chirurgicamente un missile in cui è incluso. Alla luce di ciò, la lumaca in prima persona di Samus ha perfettamente senso. Sta radicando la sua corporatura pesante sul posto per resistere al colpo mortale. Prime ha reso difficile per noi combinare l’azione nel casco con l’agilità. Un altro M ti chiede di riavvolgere, ma gli sviluppatori sperano che apprezzerai il corpus appena scoperto.

La vista del visitatore ha anche usi pratici. Nel nostro spettacolo ci sono terribili viti orribili che bloccano una porta. Gli enigmi, se puoi chiamarli così, di solito si concentrano sulla navigazione all’interno del complesso interno della Bottle Ship. Lo schermo entra nelle prese d’aria per creare una palla (raccogliendo missili e miglioramenti della salute lungo il percorso) e rivela le serrature delle porte che impediscono ulteriori progressi. Gli enigmi misurati di Prime hanno aiutato a far atterrare Samus in un mondo alieno, costringendo i giocatori ad accettare il loro ambiente e arrivare a rispettarli meglio. Chi può dimenticare di cavalcare un nodoso halfpipe Tallon IV sotto forma di una palla di morfina? Un altro M potrebbe fare con i raschietti uno simile.

Sopra: i passaggi con la palla di Morph conferiscono ai livelli la stessa complessità serpeggiante che avevano nei giochi Prime. Samus sa sicuramente come viaggiare con stile

Un sacco di cose sul cervello: parliamo di schizzi di cervello. Il cuore del display è una brillante lotta con due giganteschi camaleonti spaziali. Samus alla fine si ritrova all’interno di una stanza di osservazione. La domanda è: cosa veniva rispettato? Mentre Samus cammina per la stanza, la telecamera si abbassa per seguirla. La fotocamera di gioco del Team Ninja è incredibilmente versatile. Piuttosto felice di inquadrare ambienti più grandi con scatti larghi ingranditi, comprende anche il valore di strisciare accanto a Samus, mentre indossiamo i suoi stivali spaziali di taglia 15. Crash glass avvia la telecamera e la nostra vista osserva un nuovo buco nel soffitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *