Mamma mia! Here We Go Again è il film di conforto di cui abbiamo bisogno ora

Marta
Marta

(Credito immagine: universale)

Non hai bisogno che ti ricordiamo che questi sono tempi senza precedenti. A causa della pandemia del Coronavirus, molti di noi hanno troppo tempo libero a disposizione e si preoccupano della chiusura in corso. Ma grazie, abbiamo dei film. Una storia d’amore sentita o un universo alternativo, c’è qualcosa per ogni stato d’animo e uno potrebbe venire soprattutto al momento giusto. Cosa c’è di meglio di un’emoticon musicale con un gioioso disprezzo per la realtà? Ti daremo una risposta: niente.

A partire dal 26 giugno, Mamma Mia! Here We Go Again è disponibile su Netflix UK e HBO Max negli Stati Uniti. Pubblicato un intero decennio dopo l’originale Mamma Mia! Del 2008, questo ibrido sequel-prequel costruito attorno al discorso degli ABBA ha fatto ballare tutti fuori dai cinema. Trascorrendo metà del tempo nel 1979, il secondo film della giovane Donna – interpretato da Meryl Streep nell’originale e che ha riportato in vita Lily James qui – continua mentre viaggia per il mondo in cerca di significato dopo la laurea. Lungo la strada, canta alcune canzoni e incontra alcuni affascinanti sconosciuti: Sam (Jeremy Irvine), Bill (Josh Dylan) e Harry (Hugh Skinner).

Nel frattempo, oggi, Sophie (Amanda Seyfried) sta cercando di finire ciò che la sua defunta madre Donna ha iniziato e rendere il più bello possibile il Bella Donna Hotel appena ristrutturato. Ma sta mettendo tutte le sue energie nel sogno di sua madre di derubarsi o semplicemente avvicinarli? Il modo per risolvere questo enigma morale è cantarlo ovviamente!

(Credito immagine: universale)

Here We Go Again è pieno di coreografie scadenti e inquadrature speculari della vecchia scuola, ma è impossibile non innamorarsi dei suoi guadagni. I modi intricati in cui alcune canzoni sono inserite nella storia (Cher che spia Andy Garcia da tutta la veranda ed esplode in una resa comica di “Fernando” – sì, grazie) è venuto quando lo sceneggiatore-regista Ol sapeva che Parker era esattamente quello che stava facendo . So tutto, perché ti incoraggia a ridere e ad apprezzare ciò che vale la pena. Questo non è un film serio; questo è puro divertimento in bottiglia per il consumo.

Poiché la maggior parte della squadra maschile non sa cantare e non ha un grammo di ritmo, aggiunge solo fascino; hanno tempo per le loro vite e chi li fermerebbe? Quando Hugh Skinner nei panni del giovane Colin Firth si fa strada attraverso l’iconica “Waterloo”, ballando sui tavoli e realizzando portfolio visivi, mi è venuta un’idea … lo preferisco davvero alla versione degli ABBA? (Probabilmente!)

(Credito immagine: universale)

Anche Lily James, la giovane Donna è amorevole come sempre. È così piena di vita che non puoi incolpare tutti in questo film per essersi innamorati di lei. Allo stesso modo, il team di supporto, che include gli amici Donna Rosie e Tanya (giovani e meno giovani) è perfetto in termini di note, con molte battute e una vasta commedia fisica. Potrei andare avanti ed elencare tutti i membri del cast e quanto sono bravi, ovviamente, ma dovresti davvero vedere di persona.

Mentre Here We Go Again ti solleverà tra le nuvole con gioia, dobbiamo essere onesti su una cosa: ti lascerà anche con un relitto singhiozzante. Come accennato, Sophie ha perso sua madre prima degli eventi di questo film e si sta ancora bagnando i piedi. Quando Sophie scopre la sua gravidanza, improvvisamente sente che i loro viaggi sono paralleli e li avvicinano più che mai. Indica un minuto che ti lascerà a cercare i tessuti. La sequenza che stavamo aspettando da dieci anni ha dato il ritmo delle dita dei piedi e un pugno emotivo allo stomaco. Cos’altro possiamo dire se non grazie per la musica?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *