L’imballaggio riciclabile di PS5 è il primo piccolo passo per una generazione di console che deve essere inclusa nell’impronta di carbonio del gioco

Marta
Marta
Unboxing Sony PS5

(Credito immagine: Sony)

Molte persone ne parlano Scatola PS5. Troppe persone ne parlano troppo PS5 scatola. Geoff Keighley ha deciso di fare un tentativo Servizio fotografico caricato in modo erotico in mezzo alla strada, per carità. Ma fuori da tutte queste chiacchiere, c’è una cosa che ho notato che non molte persone menzionano: la confezione di PS5 è particolarmente priva di plastica.

Questo non vuol dire che non avrai un solo brandello di silicone avvolto per il giorno del lancio di una nuova console (le fascette per cavi e il panno antigraffio fanno ancora parte della confezione), ma PlayStation ha dissipato il polistirolo che assorbe gli urti entrare nella confezione di Xbox Series X, la scelta di un’opzione di cartone riciclato sembra un’enorme scatola per uova che possiamo confermare.

Lo stesso vale per il DualSense: mentre ogni nuovo controller DualShock 4 è racchiuso in un film polimerico traslucido progettato per visualizzarlo sugli scaffali dei negozi, il suo successore ora arriva in una scatola riciclabile molto più semplice. Potrebbe non sembrare un’osservazione molto interessante rispetto alla stessa PS5, ma è il primo ritratto tangibile di una generazione di hardware a prova di futuro e del ruolo che la sua industria gioca nella lotta ai cambiamenti climatici.

pensare fuori dagli schemi

PS5 / Xbox SeriesX

(Credito immagine: Sony / Microsoft)

“Questa sarà la prima generazione di hardware che ha visto un periodo determinante nella storia umana”.

L’anno scorso, PlayStation ha confermato di aver aderito a Iniziativa delle Nazioni Unite Play for the Planet, si impegna pubblicamente a ridurre la sua impronta di carbonio attraverso le sue operazioni, la messaggistica aziendale e lo sviluppo hardware, e la PS5 sembra aver migliorato notevolmente l’efficienza energetica rispetto alla PS4.

Dall’altra parte della concorrenza, Microsoft ha celebrato la creazione 825.000 console Xbox a emissioni zeroe sono sicuro che hai sentito molto parlare dei piani più ampi dell’azienda carbonio negativo entro il 2030. Questi sforzi del passato ricco di inquinanti dell’industria sono gratificanti, ma devono essere il piccolo primo passo di una maratona se questi due titani del gioco vogliono essere dalla parte giusta della storia nell’affrontare la più grande crisi della nostra. pianeta mai prima d’ora.

UN. Rapporto sull’orlo dell’anno scorso Si stima che le unità PlayStation 4 abbiano generato circa 9,8 milioni di tonnellate di anidride carbonica dal 2013, o 22 milioni di tonnellate se si conta il consumo energetico associato. Quando le emissioni globali medie annuali vengono messe da parte, quel numero supera una manciata di piccole nazioni. Le previsioni per Xbox One sono peggiori e si stima che l’attuale generazione di console di Microsoft sia responsabile dell’emissione di 35 milioni di tonnellate negli ultimi sette anni.

Microsoft

(Credito immagine: Microsoft)

Nel complesso, le piattaforme di gioco statunitensi ora rappresentano lo stesso 34 terawat ore all’anno di consumo energetico, che equivale a emissioni di anidride carbonica di oltre cinque milioni di automobili, e mentre il mercato dei giochi continua a crescere, così saranno quelle statistiche.

Contribuire alle elevate esigenze energetiche delle tendenze in aumento come il cloud gaming e i download digitali, combinate con la continua estrazione di minerali provenienti da conflitti per la produzione di chip per console e circuiti stampati (sì peggior track record i “tre grandi” in quest’area), e improvvisamente l’immagine dell’impronta dei giochi sull’ambiente diventa desolante.

In sostanza, gli imballaggi riciclabili ei metodi a basso consumo non possono essere tagliati e i contributi dell’industria alle emissioni globali stanno diminuendo nonostante i continui sforzi dall’alto verso il basso e dal basso come questi. Ma con un grande consumo energetico arriva una grande opportunità.

Gli attori chiave nel settore dei giochi ora hanno un pubblico unico e diversificato che si prevede si eclisserà in altre forme di intrattenimento per i consumatori. Molto semplicemente, se la prima strategia nella lotta al cambiamento climatico è aumentare la consapevolezza, allora i giochi sono già in prima linea nella battaglia.

Cambiamenti generazionali

Giocare per il pianeta

(Credito immagine: Nazioni Unite)

Abbiamo già visto alcuni titoli affrontare il riscaldamento globale e le nostre motivazioni usando la loro interazione, ma sì si può fare molto di più. Sony Ha detto di ispezionare modi per utilizzare PS VR come piattaforma per l’educazione, ad esempio, sul riscaldamento globale e sui problemi di sostenibilità: vedere qui Programma UNEP realizzato in Dreams.

Nel frattempo, Microsoft ha collaborato con organizzazioni come il WWF per promuovere la sua parte Programma “Build a Better World” in Minecraft, che quest’anno è stato di grande aiuto come strumento di formazione online per ambienti di apprendimento a distanza in tutto il mondo. Ancora una volta, sebbene lodevole, è meglio considerare queste iniziative come un punto di partenza per ciò che può essere fatto attraverso il mezzo, piuttosto che affermare che l’industria sta facendo tutto il possibile.

La prossima generazione di giochi ci darà senza dubbio centinaia di incredibili giochi con cui giocare, ma sarà anche la prima generazione di hardware a vedere un periodo decisivo nella storia umana.

Incontra la tua impronta di carbonio

(Credito immagine: Nazioni Unite)

I successori su PS5 e Xbox Series X verranno lanciati su un pianeta che apparirà radicalmente diverso da quello che abbiamo ora, quindi, ma queste console di prima generazione in arrivo hanno un ruolo da svolgere nel rendere positiva la differenza. .

Le persone sono gli autori del cambiamento climatico e gli unici che possono autorizzarne l’inversione. La penna dell’industria dei giochi in quella posa collettiva è enorme, e mentre gli sforzi attenti al clima di Microsoft e Sony in vista del prossimo genere sono insoddisfacenti, suggerisce che entrambe le società sono sulla buona strada per costruire un’industria che guarisce il pianeta, piuttosto che ferirlo costantemente.

Per ulteriori informazioni, dai un’occhiata ai migliori giochi di Call of Duty nella storia della serie o dai un’occhiata alle nostre scatole ufficiali per PS5 nel video qui sotto.

PS5 / Xbox SeriesX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *