L’evoluzione di Marisa Tomei

Marta
Marta

The Flamingo Kid (1984)

Marisa Tomei è nata a Brookyln con un incubatore italo-americano e si è innamorata della recitazione da adolescente. I suoi amorevoli genitori hanno portato il teatro agli spettacoli di Broadway, ha deciso in giovane età che voleva diventare un’attrice professionista.

Le sue produzioni teatrali al liceo includevano How To Succeed In Business Without Really Trying, ma fu solo a 20 anni che Tomei fece il suo debutto cinematografico, interpretando un piccolo ruolo in questa commedia di Matt Dillon.

Un premio degno? Inizio moderato, niente di appariscente.

The Toxic Avenger (1984)

Il viaggio cinematografico di Sophomore Tomei non è stato prestigioso come il suo debutto, il giovane attore ha assunto un ruolo incredibile nella spassosa commedia horror di Michael Herz e Lloyd Kaufman.

Rilasciato sotto il radar e guadagnando uno status culturale solo anni dopo, Toxic Avenger segue un lavoratore dell’health club che finisce in una vasca di rifiuti tossici e si trasforma in un supereroe. Tomei è visto come una ragazza dell’health club, con addosso solo un asciugamano.

Un premio degno? Siamo sicuri che scambierebbe il gong Best Scream agli MTV Awards se questo fosse pubblicato ora.

Mentre il mondo gira (1984)

Quando la sua carriera di attrice ha iniziato a prendere slancio, Tomei ha deciso di abbandonare l’università. Si è iscritta per la prima volta alla Boston University, ma dopo aver preso un ruolo in questa soap si è trasferita alla New York University. Un anno dopo, ha abbandonato del tutto l’istruzione superiore.

Non che lo volesse. Alla fine, Tomei è apparso solo in un lungo episodio di soap opera nei panni di Marcy Thompson Cushing, un’adolescente senza paura che accusa sessualmente Bob Hughes.

Un premio degno? Il ruolo è certamente abbastanza controverso da essere una calamita per i premi.

Playing For Keeps (1986)

Tomei apre un buon terreno, gestendo un posto in questo poster di commedia. Purtroppo, il film è stato un fiasco critico.

La trama segue gli sforzi di Danny, diplomato al liceo, che trova l’atto per una casa enorme e sogna di trasformarla in un hotel rock n ‘roll. Con l’aiuto dei suoi amici – e Tracy di Tomei – cerca di realizzare il suo sogno.

Un premio degno? Attrae molti, ma non viene assegnato direttamente all’esca.

Un mondo diverso (1987)

Dopo essere apparso in un pilota di Leg Work fallito, Tomei ha ottenuto un lavoro regolare lo stesso anno di questo sottoprodotto del Cosby Show. È apparsa nella prima stagione dello spettacolo come una studentessa di Maggie Lauten, una studentessa dell’Hillman College.

Tomei è stata lasciata indietro dopo una stagione, insieme a una folla piena di suoi co-protagonisti, quando sono arrivate nuove superstar e l’attrice protagonista Lisa Bonet è morta dopo essere rimasta incinta. Lo spettacolo è andato avanti per altri cinque anni.

Un premio degno? Segni molto promettenti con senso dell’umorismo. Peccato che abbia avuto lo stivale.

Oscar (1991)

Glitch! Tomei ha ricevuto una nomination al Golden Raspberry per la sua performance di supporto nel concorso dell’era della Depressione di John Landis. Questo le insegnerà ad accedere al film di Sylvester Stallone.

Tomei interpreta Lisa, la figlia viziata del gangster Angelo “Snaps” (Stallone), che sogna di viaggiare per il mondo ma viene bandita da suo padre. In un disperato tentativo di libertà, Lisa mente di essere incinta e cerca di liberarsi dalla casa di famiglia. Inutile dire che il film è stato bombardato dalla critica.

Un premio degno? Purtroppo il tipo di premio sbagliato.

Il mio coniuge Vinny (1992)

Tomei accetta un upgrade e ha vinto l’Academy Award per il miglior attore a sostegno di questa commedia in tribunale – azzeccato considerando che suo padre è un avvocato di prova.

Affidandosi a quel lampone morale, Tomei dimostra di essere in grado di elevarsi al di sopra del cortile con un ruolo che mostra il suo tempismo comico. La fidanzata del titolo è Vinny (Joe Pesci), un avvocato credibile e mal concepito che si reca in Alabama per aiutare suo cugino, condannato per omicidio.

Un premio degno? Sì, ha vinto il grande.

Anonymous Heart (1993)

Tomei prende il comando per la prima volta, prendendosi una pausa dalla commedia per interpretare Christian Slater in questo dramma romantico.

Lei è Caroline, una giovane cameriera che non è mai stata fortunata con gli uomini. Quando due bruti la attaccano e cercano di violentarla, Caroline salva il timido ragazzo Adam (Slater). I due si avvicinano, ma Caroline è sconvolta quando scopre che Adam ha un difetto cardiaco.

Un premio degno? MTV ha elargito Tomei con amore, assegnando il suo restyling a Christian Slater il miglior Kiss Kiss.

The Paper (1994)

Tomei concede un enorme blocco di gravidanza falso per interpretare la moglie incinta dell’editor di tabloid di New York Henry (Michael Keaton), che ama il suo lavoro, ma che ha difficoltà a sopportare le lunghe ore e la bassa paga.

Nel frattempo, Martha (Tomei) è scontenta del tempo che Henry trascorre lontano dalla sua famiglia. Quando a Henry viene offerto un nuovo grande lavoro con più soldi, deve affrontare una decisione difficile, specialmente di fronte a una storia bianca calda che potrebbe cambiargli la vita …

Un premio degno? Nessun premio per Tomei, ma la colonna sonora di Randy Newman è stata intitolata a Oscar.

Solo tu (1994)

C’è vento davanti al secondo Robert Downey Jr. al fianco di Tomei in questa commedia romantica del regista Norman Jewison. Tomei ha interpretato il ruolo di Bridget Fonda di prima scelta.

Suona con Faith, che usa la tavola di Ouija per scoprire il nome del suo unico vero amore. Quattordici anni dopo è felicemente sposata. Ma quando trova un uomo con il nome predetto da Ouija, va in Italia per avere una possibilità di felicità. Una calda e vaga storia d’amore che beneficia del coinvolgimento di Tomei e Downey Jr.

Un premio degno? Non proprio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *