Le cassette delle lettere di Evil Within sono ora opzionali sulle console

Marta
Marta

Otto mesi dopo l’uscita di The Evil Within, i giocatori su console possono finalmente andare a schermo intero. Un nuovo aggiornamento per il gioco horror in terza persona che consente ai giocatori di disabilitare le loro controverse cassette delle lettere è ora disponibile su tutte le piattaforme.

L’editore Bethesda ha affermato che la patch si è basata sul feedback del pubblico a The Evil Within, che originariamente era in un formato extra largo 2,35: 1. Lo sviluppatore Tango Gameworks ha affermato che questo faceva parte della visione cinematografica e claustrofobica del gioco, sebbene gli scettici teorizzassero che fosse inteso a migliorare le prestazioni rendendolo un’area di visualizzazione più piccola.

Una patch per PC consente a un giocatore di disabilitare una cassetta delle lettere (e un limite di 30 fotogrammi al secondo The Evil Within fino a 60) più avanti nel mese di ottobre, ma è abbastanza standard per i giochi per PC per offrire più opzioni grafiche rispetto alle loro controparti console. Ora che tutti possono passare dalle cassette delle lettere, vale la pena ricordare che il gioco è stato progettato con un rapporto di aspetto 2,35: 1 in mente, indipendentemente dal fatto che tu pensi che valesse la pena di essere scambiato.

“[It] ti impedisce di vedere il pavimento “, ha detto il produttore senior Jason Bergman NowGamer in un’intervista nel 2013. “Ogni volta che prendi qualcosa dal giocatore che ha molta esperienza, diventa scomodo per loro.[.]”

Più avanti nella stessa intervista, Pete Hines, vicepresidente marketing di Bethesda, ha affermato che la difficoltà di The Evil Within è “parte integrante dell’esperienza” e “non può sembrare casuale e facile da superare”. Poiché il nuovo aggiornamento riequilibra la difficoltà occasionale di “Essendo più indulgente con i giocatori con maggiori volumi di munizioni e aggiustamenti alla barra della salute del gioco”, una visione artistica potrebbe avere solo una data di scadenza di otto mesi.

Hai visto qualcosa di utile? Dicci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *