Kurt Busiek torna a Amazing Spider-Man per una nuova storia senza precedenti con # 850

Marta
Marta

(Credito immagine: Chris Bachalo / Tim Townsend / Joe Caramagna (Marvel Comics))

Marvel’s Amazing Spider-Man celebrerà 850 edizioni il 7 ottobre con l’uscita dei volumi attuali Amazing Spider-Man # 49. E oltre a un keynote dei creatori del presente, danno il benvenuto ai creatori di Spider-Man del passato, tra cui Kurt Busiek, Chris Bachalo e Tim Townsend.

(Credito immagine: Ryan Ottley (Marvel Comics))

Tema come continuazione di una sorta di serie spirituale di Busiek degli anni ’90 Storie di Spider-Man, “Tutto ciò di cui hai bisogno …?” Di Amazing Spider-Man # 49 Insomma, questo riporta Peter Parker al college per un po ‘di azione classica – e persino una vecchia strega classica, Red Rajah.

E se sei un fan delle idiosincrasie artistiche di Chris Bachalo, preparati: ci sono le fragole. Molte fragole.

Newsarama ha parlato con Busiek prima dell’uscita di Amazing Spider-Man # 49 / # 850, discutendo del suo passato con il wallcrawler, cosa è cambiato in lui (e Pete) da allora, e anche qual è il motto dell’eroe “Con grande potere deve Vieni anche con grande responsabilità “significa qui ora nel 2020.

Newsarama: Kurt, hai scritto Spider-Man in un contesto o nell’altro almeno dai primi anni ’90, incluso il tuo titolo Untold Tales of Spider-Man. Come si è evoluta la tua visione di Peter Parker in quel momento?

Kurt Busiek: Non so se il mio atteggiamento si sia sviluppato davvero così tanto – davvero – il Peter di oggi è più vecchio dell’uomo che ho scritto in Untold Tales, ma in fondo penso che sia lo stesso uomo. Fa del suo meglio, commette errori, lavora per rimediare a quegli errori, apprezza la vita e il benessere degli altri oltre il suo … si trova in situazioni diverse oggi rispetto al liceo, ma lo è ancora guidato da quell’eterno credito: grandemente ci deve essere una grande responsabilità per il potere lì.

(Credito immagine: Image Comics)

Questa è una delle cose che mi piacciono. Può essere un genio scientifico, ma è un uomo molto mutevole. Non è un esperto nel trattare con il mondo, nel destreggiarsi tra le sue responsabilità, nel gestire le pressioni della vita – e questo è qualcosa che tutti possiamo vedere da noi stessi. Quando ho letto per la prima volta Steve Ditko / Stan Lee, molto prima di diventare uno scrittore, è quello che ho visto in Peter Parker, e sono contento che sia ancora in giro, qualunque siano le circostanze.

Nrama: Amazing Spider-Man # 850 rappresenta una questione fondamentale con il ritorno del Green Goblin e un breve ritorno alla numerazione classica. Qual è la tua parte del problema?

Busiek: La mia storia è un pezzo orientato all’azione su Spidey ai tempi del college, lavorando per J. Jonah Jameson tra le lezioni e trovandosi coinvolto in una battaglia con un ex testimone imputato di nome Red Rajah.

Riguarda anche i Beatles, ma lascerò che la gente lo legga per scoprire esattamente come.

E amico, ci sono le fragole! Fragole pericolose!

Nrama: Hai scritto la tua opinione sulle proteste più fatali di Spider-Man / Green Goblin in Marvels, raffiguranti la morte di Gwen Stacy. Cosa hai in mente mentre torni a quella classica competizione?

Busiek: Quando si tratta della competizione, questa volta sono tra il mio pubblico, perché la storia principale si occupa di tutto questo. La mia è una storia di backup autosufficiente. Ma non vedo l’ora di vedere come andrà a finire nella storia principale poiché il Goblin è uno dei migliori cattivi di Spidey di sempre.

Voglio dire, i libri di Spider a volte vengono criticati perché tutti quelli che Peter ha incontrato sembrano essere un supereroe, un supercriminale o associati a un supereroe o un cattivo. Ma il motivo per cui i creatori di Spidey hanno continuato a tornare a quel pozzo è perché funziona. Rende tutto più immediato e personale, che si tratti di Flash Thompson nei panni di Venom, Doc Ock in procinto di sposare zia May, Liz Allan tormentata perché il suo fratellastro è l’Uomo Fuso, o qualsiasi altra cosa. E tutto è iniziato con il Goblin.

(Credito immagine: Chris Bachalo / Tim Townsend / Joe Caramagna (Marvel Comics))

Norman Osborn è stato un grande cattivo per Spider-Man anche senza quella caratteristica – come uomo d’affari con un intero impero industriale alle spalle, enormi risorse tecnologiche e armi, contrastava nettamente con Spidey – era l’uva sultanina, apparteneva a dare potere al mondo. , era sempre più, più sicuro di sé. Si sentiva come un bambino che cerca di trovare un modo per essere un adulto, nella vita di un adulto.

Ma aggiungi a ciò che il padre adulto di uno dei migliori amici del bambino, e che conosceva i segreti del bambino e avrebbe galvanizzato il conflitto a un livello completamente nuovo. E tutto ciò che è accaduto da allora è stato costruito su quelle fondamenta.

Quindi Spidey contro il Goblin è stata una lotta per secoli, e sarà un vero spasso vedere l’ultimo round.

Nrama: Sulla nota della numerazione legacy, quali sono i pro ei contro del modo in cui alcuni titoli riconoscono che ci sono problemi importanti tra i nuovi volumi rilanciati?

Busiek: Penso che valga la pena festeggiare quando hai qualcosa da festeggiare.

Sono un uomo all’antica per molti versi, e ho iniziato quando i libri non venivano rinumerati e rilanciati spesso. Succedeva ancora, tuttavia, ei numeri non erano sempre legati a ciò che veniva celebrato: Captain America # 200 era la 200esima edizione di una serie che ha iniziato il mondo noto come Tales of Suspense, anni prima che Cap esista, ma hey, è la duecentesima edizione di una cosa, quindi facciamo una festa!

Il rovescio della medaglia, tuttavia, mentre The Hulk ha iniziato in una serie solista di breve durata, poi è ripreso in Tales to Astonish, che poi è diventato il libro solista di Hulk, e quella serie è stata rilanciata e rinumerata ancora e ancora, se si ” raggiungerai la millesima storia di Hulk, non importa quale numero di numero, vale la pena festeggiare anche questo, giusto?

Quindi, da un lato, potrei volere che le cose siano più ordinate, anche quando scrollo le spalle e immagino che la Marvel farà del suo meglio per vendere fumetti e raggiungere i lettori, ma d’altra parte, ehi, se questa è l’850a edizione di Amazing Spider-Man, attraverso numerose staffette, quindi è così carino, è un risultato straordinario. Divertiti con esso!

Nrama: Per questa fantastica storia di Spider-Man # 850 stai lavorando con Chris Bachalo. Per quanto ne so, non hai mai lavorato con lui. Come va?

Busiek: Ho avuto modo di lavorare con il fantastico Chris Bachalo, realizzando matite e colori, e il suo partner nel crimine, anche il fantastico Tim Townsend, sugli inchiostri. E Joe Caramanga ci ha fatto sembrare tutti belli con una lettera forte ed energica.

Durante il modo in cui ha iniziato, Nick Lowe mi ha chiesto un racconto e mi ha detto che le porte erano spalancate: potevo creare una nuova “storia in svolgimento” o una storia moderna, scegliere qualsiasi epoca con cui giocare. Sono tornato da lui pochi giorni dopo con una manciata di idee, e gli è piaciuta quella associata a una vecchia cellula di difesa degli anni ’70 chiamata Red Rajah, perché pensava di fare azione e immagini divertenti.

(Credito immagine: Chris Bachalo / Tim Townsend / Joe Caramagna (Marvel Comics))

Ha elogiato Chris per la storia, che mi è davvero piaciuta perché non ho mai avuto la possibilità di lavorare con Chris, ma amo la sua arte. Nick mi ha detto che Chris si sarebbe divertito molto a tirare cose organiche e con vegetazione. Così ho scritto una trama, fissando gran parte della storia a Central Park, dove Chris poteva lavorare con più che solo edifici e strade.

E amico, Chris è andato a casa. Ha saltato alcuni piccoli pezzi della trama per costruire per lui un tema centrale che ha cambiato la storia – gli ho dato uno scheletro molto d’azione-avventura, e lui ha messo il personaggio e l’umorismo e l’umorismo e fragole pericolose sopra di lui. il che rende la storia una cosa molto più ricca e divertente.

Questa è una delle cose che amo del lavoro sullo stile della trama. Spesso è una buona sceneggiatura scrivere per certi tipi di storie, ma se dai a un artista una trama e lasci che rielabori la confezione, gli elementi visivi, creano la storia stessa … potrebbe darti cose che non potresti mai ottenere se erano bloccati in uno script. E questo è sicuramente il caso qui. È stata una sfida e un’emozione scrivere il dialogo per adattare ciò che Chris ha disegnato, ed è stata una storia migliore.

E urlo ogni volta che vedo l’ultima riga di Spidey. Spero che lo facciano anche i lettori.

(Credito immagine: Chris Bachalo (Marvel Comics))

Nrama: La morale centrale della storia di Spider-Man è sempre stata “Con grande potere deve anche avere grandi responsabilità”. Cosa ti ha reso, come lettore e creatore, Spider-Man?

Busiek: Non penso che i superpoteri valgano il vantaggio principale. Dopotutto, in Amazing Fantasy # 15, anche senza poteri, Spider-Man avrebbe potuto annoiare il ladro e tutto sarebbe andato meglio. Lasciando da parte, ovviamente, se non avesse poteri non sarebbe lì in quel momento, ma non gli importa.

La chiave è che tutti abbiamo potere – grande potere, piccolo potere, qualunque cosa, facciamo tutti delle scelte su cosa fare nella nostra vita, e quelle scelte influenzano gli altri. Quindi dobbiamo usare il nostro potere in modo responsabile.

Dato ogni potere arriva la responsabilità di usarlo bene. Questa è l’idea centrale nel cuore di Spider-Man, credo, e questo è un altro motivo per cui è così mutevole come personaggio. È fondamentalmente un messaggio sulla buona cittadinanza. Siamo tutti insieme e tutti facciamo scelte che si influenzano a vicenda, quindi pensiamoci e proviamo a fare scelte che non siano egoiste, che non feriscano gli altri. Anche se non abbiamo mai avuto intenzione di ferire quelle persone, poiché Peter non ha mai voluto ferire lo zio Ben, siamo ancora nella vita l’uno dell’altro.

Quindi potremmo non essere in grado di restare attaccati ai muri o di girare per la città, ma tutti possiamo fare del nostro meglio per migliorare la vita – nel nostro quartiere, nella nostra città, nel nostro paese, nel mondo.

Questo è il nostro potere. E la nostra responsabilità.

Kurt Busiek è uno dei migliori scrittori di Spider-Man, ma come si colloca nella nostra lista dei migliori scrittori di Spider-Man di sempre? Scoprilo e poi facci sapere cosa ne pensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *