Kid Icarus: Rising multiplayer è stato più complesso (e più divertente) del previsto grazie a un nuovo video pratico

Marta
Marta

Ci sono voluti molti anni prima che Pit tornasse dai regni dimenticati della storia di Nintendo, ma il suo revival 3DS è solo a poche settimane di distanza. A riprova dell’imminente arrivo di Kid Icarus: Uprising, recentemente abbiamo avuto modo di giocare alla versione finale del gioco e possiamo attestarne i progressi. A differenza della nostra ultima anteprima per giocatore singolo, questa volta abbiamo provato il multiplayer online e siamo rimasti molto colpiti dall’azione ravvicinata. Ma prima, dai un’occhiata al nuovo trailer:

Entrando in esso, siamo rimasti stupiti di quanto sia adattabile a un personaggio con tutte le opzioni nella lobby pre-partita. Prima di entrare in un gioco non solo selezioni il tuo carico tra dozzine di armi uniche che sblocchi durante il gioco, ma stabilisci anche le tue abilità speciali in modo ingegnoso. Ogni potere è rappresentato come un pezzo di puzzle di forma diversa, e devi provare il più possibile per metterlo su una tavola in quanto è un gioco di puzzle. È un approccio molto creativo e molto Nintendo a questa esigenza multiplayer.

Quando tutto ciò è stato calcolato, siamo entrati in un digiuno di sei gratuiti per tutti, che sembra essere il numero massimo di giocatori per partita. Anche se penseresti che il controllo della videocamera touch screen sarebbe stato inattivo (ed è così che ci siamo sentiti l’ultima volta che l’abbiamo suonato), quando siamo entrati nel ritmo con lo stile di gioco siamo stati venduti sul set. Stavamo facendo esplodere con competenza le persone con un flusso costante di proiettili e avvicinarci ai pettini era così facile dopo pochi round che potevamo vederci scherzare. Abbiamo anche notato l’equilibrio realizzato di tutte le armi e, non sorprendentemente, Nintendo ha lanciato un nuovo trailer che descrive gli oggetti corpo a corpo:

Ogni arma altamente specializzata ottiene valutazioni in punti diverse a seconda della potenza e del numero di vantaggi di quell’oggetto. Più complessità entra in gioco quando noti che più alto è il punteggio dell’arma, più punti perdi per la morte, il che si tradurrà in una scelta di armi rispetto alla scelta della pistola più grande. Scegli così tante armi casuali di così tanti tipi durante il gioco (e tramite StreetPass) che è facile per il tuo personaggio essere unico in battaglia. Questo e caratteristiche come il sistema di schivata utilizzato durante la battaglia suggeriscono una profondità significativa che ci ricorda favorevolmente la serie sorella di KIU, Super Smash Bros.

Con il progredire del multiplayer abbiamo giocato alla versione deathmatch a squadre chiamata Light vs Dark. Tutti e tre i tre giochi sono stati entusiasmanti e molto vicini, poiché i partner di intelligenza artificiale hanno ricevuto un buon aiuto da elementi casuali che hanno funzionato bene nel nostro team. Una volta che molti membri del team muoiono in una squadra, Pit è quello che è morto di recente; è un combattente più forte, ma uno che perderà l’intera squadra, quando verrà sconfitto. Ha fatto delle finanze molto accese ai giochi.

Più vediamo Kid Icarus: Rising, più siamo eccitati. Nonostante i dubbi che avevamo lo scorso anno giocando in precedenza, sembra che Nintendo abbia operato la sua magia su un altro titolo. Presto ne sapremo sicuramente la qualità potenziale, poiché il gioco arriverà su 3DS il 23 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *