I video di Portal 2 rivelano Aperture Science Propulsion and Propulsion Gel

Marta
Marta

I video di oggi, parte della settimana Valve di Portal 2, presentano due nuove meccaniche di gioco, Drive e Drive Gel. Apparentemente destinati da Aperture Science per usarli come aiuti per la perdita di peso, le due “forme liquide per lo più non tossiche di isolamento in fibra di vetro” sono state rimosse dagli scaffali dopo che i test hanno dimostrato che le persone hanno bisogno di digerire il cibo. Prima che venga espulso, e cercano di rimbalzare il cibo è praticamente fuori dallo stomaco delle diete.

Gli autori di Valve meritano un meritato videogioco Pulitzer, un premio che ho inventato, per i dialoghi intelligenti e il titolo di Portal 2 che sto creando. Oh aspetta, solo le major inglesi amareggiate vogliono che la convalida artistica abbia a cuore la scrittura nei videogiochi!

Il Repulsion Gel è un liquido blu che funziona come un trampolino portatile. Dal video sembra che fuoriesca da un tubo a forma di sfera infinita, consentendo a Chell di reindirizzare i blob dove ne ha bisogno. Non appena i blob colpiscono il suolo, creano un grande stagno blu che invia Chell in aree molto più alte di quanto potrebbe normalmente raggiungere.

Il Drive Jelly funziona in modo molto simile al classico effetto “pavimento di ghiaccio” nei giochi, scivolando sul pavimento e costringendoti a costruire velocità con una linea retta, ma rendendo difficile l’arresto. La Drive Powder arancione sembra uscire in un flusso continuo, permettendoti di dipingere il livello con essa attraverso i portali. Quando viene utilizzato in combinazione con diverse rampe, il gel sembra essere in grado di lanciare Chell su grandi spazi vuoti e rischi temporali.

Sebbene sia abbastanza chiaro cosa fanno queste due capre, non è chiaro se evaporano o rimangono sul posto per la durata del livello. Anche se può sembrare che tu possa essere abbastanza liberale da vagare per questa capra ovunque, scommettiamo che i livelli successivi richiederanno un uso molto intenso per paura di rimbalzare su un raggio di dissipazione termica o di scivolare in un muro.

1 luglio 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *