I giochi visivamente più sorprendenti dell’ultima generazione

Marta
Marta

Tutti i colori dell’arcobaleno (purché sia ​​marrone)

L’attuale generazione di console è agli sgoccioli, rendendo questo un ottimo momento per riflettere sulla storia di 360, PS3 e Wii. Ogni gioco si è espanso a modo suo, ma molti sembrano ricordare le immagini HD di quest’epoca come una distesa eccessivamente sabbiosa, marrone e gialla. Ma quella visione ristretta ignora molti giochi meravigliosi che non si sono mai accontentati di una tavolozza di colori così limitata.

Call of Duty, Gears of War e Fallout potrebbero essere stati bombardati, i livelli marroni erano famosi e innumerevoli falsificazioni hanno sicuramente richiesto una raccolta limitata di stringhe. Tuttavia, c’erano molti giochi che sfruttavano l’intera scatola dei pastelli, creando alcune delle fasi più diverse mai viste. Dai un’occhiata alle dozzine di giochi che hanno mantenuto vivo il colore per la generazione passata, a cominciare da esso

El Shaddai: Ascensione del Metatron

Dopo uno sguardo a El Shaddai: Ascension of the Metatron, non sarai sorpreso di apprendere che lo sviluppatore principale dei giochi è stato uno dei migliori artisti di Capcoms. Lo sviluppatore principale Takeyasu Sawaki ha sviluppato le abilità che ha usato nella progettazione di Devil May Cry e Okami e ha creato uno dei giochi esteticamente più belli della generazione. Ogni fase era un’opera d’arte diversa, a volte sembrava un libro colorato per bambini, e un altro mondo al neon pieno di molti occhi fissi.

Ogni livello aveva una chiara direzione artistica separata dall’ultimo, impegnandosi a riempire gli angoli di ogni mondo di viola intenso, rosso e prato. Il gameplay non è sempre stato uguale a quello dei video ad alta definizione, ma per quanto frustrante potesse essere la scena 3D, la creatività in mostra dovrebbe essere in aree strane, come la discoteca subacquea e le scene future, che verranno fuori durante il cortometraggio rivista. .

DmC

Il DmC recentemente riavviato è stata una delle grandi ispirazioni che abbiamo per creare questo elenco. Le prime parti del gioco suggeriscono un uso creativo del suo colore, poiché il mondo reale è timido traboccante di un demone cremisi. Ma questo è solo l’inizio. Due dei livelli successivi, in particolare l’applauso, hanno dato al team artistico una reale possibilità di divertirsi.

Spoiler se non l’hai ancora suonato, ma la discoteca che ospita la speciale bad lady è piena di arance elettriche e blues, e quei colori vividi sono più memorabili per loro perché influenzano direttamente i tipi di attacchi che puoi disattivare . Nel frattempo, quando salti in TV per affrontare un’ancora omicida, il falso Fox News, il blu brillante e il rosso riempiono lo schermo, riflettendo il volto patriottico della rete. Entrambi i passaggi hanno dimostrato che gli sviluppatori erano a loro agio per qualcosa di più delle arance infernali e dei coloranti.

Super Mario Galaxy

Puoi tranquillamente aspettarti che qualsiasi gioco di Mario sia un’avventura colorata. Il mondo dei cartoni animati dei personaggi è ideale per il tipo di immagini viste in Super Mario Sunshine e Yoshis Island. Tuttavia, Super Mario Galaxy ha permesso agli sviluppatori di creare un gioco per Wii che non solo ha tenuto il passo con la concorrenza HD graficamente, ma ha spinto gli artisti a esprimere i design classici di Mario in modi diversi e fantasiosi.

Ogni planetoide era una nuova opportunità per far lampeggiare secchi di vernice digitale sullo schermo. Nel mondo in cui i fiori sbocciavano dietro Marios ad ogni passo, il pianeta con un fuoco rosso vivo e ghiaccio di colore blu sulla stessa sfera e la ginnastica appesa con un uccello attraverso una processione tropicale è solo una manciata dei livelli di polimero che dovevano essere offerti dal gioco. . Anche con meno potenza grafica, i giochi Galaxy hanno dimostrato che il Wii poteva almeno superare la sua concorrenza HD nel reparto colori.

Ultimate Marvel contro Capcom 3

Street Fighter IV ha legittimato i giochi di combattimento 2D per un’intera nuova generazione e lo ha fatto con una squadra colorata di personaggi vecchi e nuovi. Ma quel gioco era solo un assaggio delle immagini scintillanti che avrebbero portato Capcom nel tanto atteso fumetto, Marvel vs Capcom 3.

Il gioco, con la sua ultima edizione Ultimate espansa, è stato un po ‘di aiuto nel reparto colore, grazie ai vivaci costumi indossati dai personaggi Marvel. Ma anche senza uomini vestiti di rosso, blu e giallo, la vivida energia emessa dagli attacchi speciali di ogni personaggio riempie lo schermo di un colore vibrante ogni pochi secondi. Il set extra di ombre su ogni personaggio con MvC3 può sembrare cupo a prima vista, ma è molto diverso quando inizia l’azione.

Il bordo dello specchio

Lo sviluppatore DICE è stato celebrato per i suoi giochi Battlefield, che hanno portato le riprese in prima persona a nuovi entusiasmanti livelli di multiplayer, ma il team sembrava voler mantenere il singolo Mirrors Edge separato dal suo franchise. Il gameplay free-running dei ME che ha reso lo sfratto di armi da fuoco ha fatto una grande differenza nel loro trucco unico, ma così hanno sostituito i luoghi devastati dalla guerra con una visione colorata per il futuro.

Il design del palcoscenico ha ottenuto un sacco di chilometri dalle pareti bianche contrastanti con tinte luminose, blu e prato, ma il gameplay è stato influenzato anche dall’arte accattivante. I vari colori sono stati utilizzati per guidare i giocatori nella direzione in cui volevano andare, allontanandosi dai noiosi edifici bianchi intorno a loro e verso il loro prossimo obiettivo. Mirrors Edge era al suo meglio quando ha fatto sentire ai giocatori il movimento fluido dei suoi personaggi principali e le immagini sgargianti hanno rivelato la via più rapida per quella sensazione.

Geometry Wars

Non molti giochi scaricabili di questa generazione saranno in questo elenco, in gran parte perché le versioni XBLA / PSN hanno beneficiato di budget inferiori e di un fascino di nicchia che ha permesso loro di andare più sperimentali con l’arte. Ciò ha reso le immagini vivide uno standard per quei titoli. Tuttavia, Geometry Wars era così grande sui download da console che merita spazio qui. E per quanto avvincente sia la sua azione a doppia levetta, la sua grafica al neon merita tanto credito per il suo successo.

I disegni al tratto sulle navi e gli sfondi della carta millimetrata potevano sembrare semplici, ma hanno immediatamente attirato le persone. Il semplice design artistico si distingueva davvero dall’aspetto dannoso di giochi di lancio a 360 come Gun e Call of Duty 2, rendendo il rilascio da $ 5 l’app letale per tutti coloro che desiderano immergersi nelle nuove immagini HD. Il successo iniziale dei giochi ha influenzato così tanti download, ma il forte design artistico dell’originale Geometry Wars è impresso nei ricordi di tutti coloro che ci hanno giocato.

Viva Piata

Lo sviluppatore Rare si è fatto un nome sull’N64 creando un mondo colorato per le sue miriadi di mascotte, ma attualmente il team utilizza la loro variegata collezione di pittura digitale per creare sciocchezze come Kinect Sports. Ma prima di questa mossa, Rare ha accettato di creare un franchise di raccolta di animali. Viva Piata potrebbe non aver mai raggiunto l’enorme successo che meritava, ma almeno la cupa avventura per tutte le età si è distinta da un pacchetto di 360 esclusioni principali.

Ci è piaciuto molto prenderci cura delle torte piene di giochi di parole come Pretztail e Horstachio, e sono state tutte realizzate in cartapesta mirata. I personaggi erano decorati con quelli primari di buon gusto che di solito venivano trattenuti con la festa di compleanno di un bambino, e si divertivano tutti insieme in un’arena soleggiata di tua scelta. Meglio ancora, i colori sono stati resi più piacevoli grazie al profondo gameplay di simulazione che c’era sotto. L’aspetto da ragazzino potrebbe aver impedito a un vicepresidente di essere la vittoria che meritava di essere, ma odia vederlo apparire in un altro modo.

Prince of Persia (2008)

Data l’atmosfera di Arabian Nights sul sito desertico del Principe di Persia, ti aspetteresti che la serie metta fine alla squallida tavolozza di colori per cui questa generazione è famosa. Forse per compensare tali aspettative, lo stile dell’ombreggiatura, che enfatizzava i toni agghiaccianti del verde e del blu, è andato contro la colorazione argillosa dell’area, che la serie, Prince of Persia, ha ripreso negli anni 2008.

Ogni area del mondo aperto era diversa, dalle piattaforme galleggianti nei cieli azzurri ai puzzle acquatici e sotterranei. Inoltre, ogni fase era punteggiata di sfere blu luminose che si stagliavano dal mondo grandi quasi quanto i sorprendenti personaggi principali. Ogni gradino poteva essere ricoperto di oleoso male, ma ciò non ha reso le aree più belle non appena Elica ha ripulito il terreno in stile Okami.

Schiavi: Odissea in Occidente

La maggior parte dei giochi immaginati nel mondo post-apocalittico di solito si accompagna a pantaloni sbiaditi e paesaggi innocenti, quindi abbiamo accolto con favore l’approccio a Destroyed World preso da Ninja Theorys Enslaved: Odyssey to the West. Ambientato secoli dopo la caduta dell’uomo, il mondo degli schiavi potrebbe aver distrutto edifici e rottami metallici a perdita d’occhio, ma è tutta una questione di vegetazione che sta lentamente invadendo le città ora vuote, creando la paglia più verde dei rifiuti. mai visto.

È una scelta unica e mostra meravigliosamente che anche dopo la morte dell’umanità, il mondo troverà un modo per andare avanti. I passaggi successivi hanno trovato approcci altrettanto vividi alle città tribali che circondavano i resti dell’umanità, oltre a un grande mucchio di spazzatura che in qualche modo creava una splendida scena di montagna. L’apocalisse verde di Enslaveds sembra aver ispirato lo splendido The Last of Us, anche se ciò non sorprende, dal momento che i giochi danno credito a Mark Richard Davies come capo progettista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *