I cani delle leggende di Pokemon Gen 2 vivono in Pokemon Go, andranno in nuove regioni fino a novembre

Marta
Marta

Pokemon Go Trainers, sei stanco di dare la caccia agli stessi tre uccelli leggendari in giro per la città, saltando da Raid a Raid, esausto solo per mantenere la tua compagnia? Bene, come ti sentiresti se quegli uccelli fossero cani improvvisi? Sì, il trio leggendario dei Pokémon Argento e Oro – Raikou, Entei e Suicune – è arrivato su Pokemon Go.

A partire dal 31 agosto, il Raikou di tipo elettrico apparirà nelle palestre sparse nella regione americana, l’Entei di tipo Fuoco sarà visto nelle palestre in Europa e in Africa e il Suicune di tipo Acqua potrà essere combattuto nelle palestre nella regione asiatica-Oceano Pacifico .

A differenza del tempo relativamente breve che Niantic ha inizialmente concesso ai giocatori di Articuno, Moltres, Zapdos e Lugia per catturare, avrai un mese intero per catturare la Leggenda corrispondente alla tua regione. Il 30 settembre, i cani ruoteranno e si trasferiranno in una regione diversa e vi rimarranno per un altro mese. Infine, il 31 ottobre, ruoteranno di nuovo e rimarranno svegli per un mese, assicurando che tutti abbiano la possibilità di catturare tutte e tre le leggende.

Lo sviluppatore Niantic sta testando il nuovo sistema Exclusive Raid Battle che ha ripagato in Giappone all’inizio di questo mese. Nel caso in cui sia necessario un aggiornamento, i Raid esclusivi vengono visualizzati in palestra in cui un giocatore precedente ha completato un raid, e il più potente e raro di tutti. Il Mewtwo di tipo Psico, ad esempio, sarà uno dei primi giocatori Pokémon ad essere catturato attraverso i Raid esclusivi.

L’annuncio sui Raid esclusivi non è stato ben accolto dai fan, al contrario, poiché i giocatori hanno detto che sembrava uno spregevole pezzo di denaro. Ad oggi, solo un numero limitato di giocatori nelle regioni selezionate sarà in grado di testare sul campo la funzione e fornire feedback. Spero che quando la funzionalità verrà distribuita a tutti sarà una celebrazione piuttosto che una finzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *