Goldeneye 007: Anteprima multiplayer ricaricata: il Wii non è abbastanza

Marta
Marta

La maggior parte dei giocatori ha bei ricordi di aver giocato a Goldeneye su Nintendo 64. Dopotutto, è stato il primo grande sparatutto multiplayer su console e uno che ha riunito i giocatori per l’azione.Schermo diviso quattro giocatori più volte. Da quando è uscito sugli scaffali nel 1997, i fan hanno chiesto a gran voce sostituzioni e iterazioni, e nel 2010 i loro desideri sono stati finalmente esauditi … su Wii. Ora, un anno dopo, la rivisitazione di Wii Goldeneye viene relegata in HD per Xbox 360 e PlayStation 3, portando per la prima volta lo sparatutto classico alla generazione moderna. Di recente abbiamo avuto la possibilità di ottenere alcuni aspetti pratici con le offerte multiplayer del gioco, esaminando esattamente ciò che rende questa nuova versione HD diversa da quella rilasciata su Wii lo scorso anno.

Goldeneye 007: Reloaded ha tutti i punti elenco che ci si aspetta da uno sparatutto moderno: multiplayer online a 16 giocatori, gioco a schermo condiviso per quattro giocatori, 14 modalità di gioco, 58 personaggi gonfiabili, 14 mappe e oltre 40 braccia. Sembra anche che molte delle cicatrici non vengano visualizzate spesso quando un gioco Wii viene portato su console HD. Ovviamente gli sviluppatori passano molto tempo a sentirsi Reloaded nel loro stesso gioco, non un portamento sciatto dello sparatutto Wii.

Ma dopo aver giocato una dozzina circa di giochi a schermo condiviso e una manciata di giochi online, non abbiamo potuto fare a meno di pensare che Reloaded spesso sembrava una modalità fan per Call of Duty, e non il suo gioco. Mentre correvamo per le nuove mappe, giocando alle nuove modalità di gioco e rilasciando nuove armi da parte di nuovi personaggi, spesso ci siamo dimenticati che stavamo anche giocando a un gioco di James Bond. È stato solo quando abbiamo raccolto la Golden Gun o il laser di Moonraker che ci è stato ricordato che questo era, in effetti, il successore di Goldeneye. I nuovi livelli non sembravano né sembravano nulla che associavamo a un gioco di James Bond, ad eccezione degli effetti sonori e delle immagini occasionali.

Tuttavia, non è una cosa negativa. Goldeneye è vecchio e sentirsi troppo come un vecchio gioco è una ricetta disastrosa. Ecco perché gli sviluppatori hanno provato, invece, a modellarlo sull’ultimo Duty Call. Il problema è che non è abbastanza. I nemici sono morti in pochi colpi, proprio come hanno fatto in CoD, rendendo la precisione e la velocità estremamente importanti. Ma quando ci abbiamo giocato i controlli del gioco erano un po ‘viscosi e dovevano essere mirati. Abbiamo fatto un pasticcio con la sensibilità, il che ha aiutato un po ‘, ma non ci è mai sembrata un’opzione praticabile, soprattutto rispetto allo spruzzare proiettili su chiunque si imbattesse nel nostro cammino. Anche la mischia era infelice e spesso attraversavamo i nemici che volevamo uccidere con il nostro esercito.

Non vediamo l’ora che siano in grado di metterlo insieme, poiché alcune delle nuove aggiunte sono state davvero fantastiche. La modalità aumentata (la versione di Goldeneye di Gun Game) è stata molto divertente, specialmente con le braccia autografate di Bond che si vedevano verso la fine come ricompensa per il successo del gioco. Anche lo schermo diviso è stato un’esplosione, e ci è stato immediatamente ricordato perché ci piaceva riprodurlo negli anni ’90 mentre parlavamo del nostro avversario (davvero, perché il razzo non lo ha ucciso?! Lo ha incontrato sul retro.! ).

Abbiamo atteso a lungo un sequel in piena regola di Goldeneye e, sebbene siamo preoccupati, sembra che potremmo finalmente ottenerlo questo inverno. Resta da vedere se sarà all’altezza delle nostre alte aspettative, tuttavia, e dobbiamo trattenere il giudizio finché non avremo più tempo con il tiratore atteso.

12 ottobre 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *