Elder Scrolls IV: Oblivion – Shivering Islands

Marta
Marta

È anche eccitato, vedete, per i più piccoli – i personaggi dell’NPC inferiore nella catena alimentare che potrebbero non tenere il futuro di un regno daedrico nelle loro mani, ma almeno che stanno intrattenendo nei loro piccoli modi mentali. C’è il berretto che incontri che ha paura di dormire a casa sua per paura che i muri cadano e gli facciano pressione, ad esempio, il che ti chiede di trovare un posto veramente sicuro per esso.

La pazza nel deserto è interessata ad avere uno di tutto al mondo – dalle creature alle cose – ei suoi capricci possono essere soddisfatti solo se hai pochi eoni da perdere. Nel frattempo, l’ossessivo corre in modo più professionale e fa il giro del Museum of Weirs, che ti chiede di diventare un donatore mentre la quantità di cose strane e inutilizzate nel tuo inventario inizia a crescere.

A proposito, i fan più ossessivi saranno felici di sapere che Shivering Isles è destinato a essere il primo gioco di Elder Scrolls a utilizzare i calibri: gli strumenti domestici inutilizzati trovati (e lasciati) all’interno dei barili e delle casse di Tamriel per innumerevoli ere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *