Due giocatori, una moneta: prova la modalità Archon in Starcraft 2: Legacy of the Void

Marta
Marta

Le razze Terran e Zerg hanno avuto il loro momento di gloria, ora è il momento per i fantasiosi Protoss corazzati di godersi Legacy of the Void, l’imminente espansione indipendente di Blizzard Entertainment dell’RTS fantascientifico StarCraft 2. Semplicemente non si adatta, quindi recentemente hanno rivelato le aggiunte al gioco – la nuova unità Adeptha per Protoss e la modalità Archon “due giocatori, una base” – entrambi tracciano i migliori alieni basati su Aiur con tutti.

Iniziamo con l’Adepto, un’unità Gateway di livello 2 con attacco solo a terra e l’ultima (finora) rivelazione da cinque nuove unità multiplayer in LotV. È interessante notare che questa è la prima unità Protoss femminile che puoi guardare nel gioco (senza contare la maternità, dal momento che è fondamentalmente solo una grande sega della morte blu e oro). Le abilità principali di Adepto sono estremamente complesse, quando vede come può A) proiettare una copia fantasma di se stessa che prenderà il posto dopo pochi secondi e B) creare una reazione a catena dannosa se viene uccisa sull’unità.

Non è ancora chiaro quale sarà la forza principale di Adepto e quale ruolo avrà nell’esercito di Protoss, ma penso che lei trascenderà come unità di molestie. L’immagine speculare non può essere attaccata o non può essere attaccata, quindi potrebbe teoricamente essere utilizzata per le capesante, ma non puoi fermare il cambio spaziale, quindi ci sarebbe il rischio che si perda in territorio nemico. Invece, l’Adeptor sembra essere utilizzato al meglio per intrufolarsi in prima linea per testare i lavoratori, quindi chiudersi (per quanto la sua immagine speculare temporanea la porta) quando le difese nemiche alla fine rispondono.

Ovviamente, una manovra del genere richiede molte abilità di micro-gestione, il che mi porta alla modalità Archon. Come l’omonima unità Protoss, due giocatori si uniscono in un’unica entità in modalità Archon, condividendo il controllo completo su unità e risorse mentre giocano con una delle tre razze. Se scegli, il tuo partner potrebbe dover concentrarsi interamente sugli edifici e sulle espansioni necessarie per sostenere l’economia della tua squadra e aggiornare il tuo albero tecnologico, controllando tutte le unità che caricano in battaglia. Mentre un singolo giocatore deve sempre focalizzare l’attenzione tra la sua arma e la sua base, la modalità Archon ti consente di concentrarti interamente sul tuo aspetto preferito (e possibilmente ottenere indizi da come fa le cose il tuo compagno di squadra).

Ecco come ho messo la modalità Archon attraverso le sue velocità in un paio di partite – io sulle unità, il mio compagno di squadra sulla gestione della base – e l’esperienza è stata molto divertente, anche se vedrei che introduce tante sfide quante ne ha. Poiché i giocatori in servizio di controllo dell’unità hanno poco da fare all’inizio del gioco oltre a scout e molestie, i nuovi arrivati ​​dovranno essere molto vigili contro i primi attacchi o strategie di formaggio (sì, ho respinto l’Arconte avversario, e per questo mi vergogno) . E mentre i nuovi giocatori possono suddividere le responsabilità in parti più gestibili, la comunicazione diventa più cruciale che mai quando la tua base è sotto attacco ed entrambi i giocatori sono improvvisamente in modalità panico.

Tuttavia, dopo aver provato la modalità Archon, non credo di poter tornare a girare da solo sulla scala solitaria. Potrebbe esserci una partita classificata per la modalità Archon in lavorazione, anche se Blizzard non ha fornito dettagli dettagliati, ma sarebbe molto interessante vedere se due giocatori professionisti sarebbero più che interessati alle loro abilità in linea tra loro, o se dovessero dimettersi del tutto il controllo farebbe cadere il duo. Lo scopriremo molto presto, poiché gli inviti alla closed beta di Legacy of the Void usciranno il 31 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *