Dopo Half-Life: Alyx, Valve è sul palco per un altro ritorno con Artifact beta 2.0

Marta
Marta

(Credito immagine: Valve)

Valve ha in programma di rilanciare Artifact, il suo gioco di carte Dota non firmato, con una nuova build e beta. È già resuscitato a Half-Life Emivita: Alyx, quindi quale altro IP è stato salvato?

Il lavoro su Artifact è stato implementato solo cinque mesi dopo il suo lancio nel novembre 2018, con Valve che si è interrotta essenzialmente per riprogettare il gioco prima di procedere con qualsiasi modifica. Questi cambiamenti sembrano aver quasi raggiunto un punto in cui Valve è a proprio agio nel consentire ai giocatori di provarli.

“Ci stiamo concentrando prima sulle modifiche al gameplay”, Valve scrive. “Il cambiamento più grande è ridurre lo zoom per consentire ai giocatori di accedere a tutte e tre le corsie contemporaneamente. La maggior parte degli effetti funziona su singole corsie in modo che mantengano la propria identità, ma è meno probabile che escluda un giocatore nello stesso modo in cui lo fanno Ci siamo anche concentrati sul rendere il gioco più facile da scegliere. Non vendiamo carte, quindi non dovrai affrontare un avversario con un mazzo impilato. Abbiamo anche aggiunto un nuovo Hero Draft, che ti dà un assaggio di costruire ponti senza tutte le pressioni. ”

L’economia delle carte di Artifact è stata annullata, ma il suo attacco a corsia divisa potrebbe portare a frustranti partite innevate, quindi questi sembrano buoni cambiamenti sulla carta. Inutile dire che Valve ora dice che “le carte vengono sbloccate attraverso il gioco”, e “le carte moderne potrebbero essere sostituite, rimosse o rimosse, quindi i vecchi mazzi e le statistiche non sarebbero valide”.

Valve dice che sta ancora testando le cose internamente, ma il suo prossimo passo sarà inviare inviti alla closed beta. La priorità sarà data ai giocatori che hanno giocato all’Artefatto originale. Da lì, passerà alla beta aperta e alla fine rilancerà il gioco. Non è chiaro quando e come andrà a finire questa sequenza temporale, ma dopo quasi un anno di silenzio, è incoraggiante vedere un Artefatto muoversi di nuovo.

Gabe Newell dice che c’è un artefatto riprendere così drammaticamente che il nuovo gioco è sequenziato internamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *