Dopo Ghost Recon: Breakpoint, Ubisoft ha bisogno di nuove presentazioni di gioco “uniche” dai suoi studi

Marta
Marta

(Credito immagine: Ubisoft)

Non è un segreto che Ghost Recon: Breakpoint non abbia soddisfatto le aspettative di vendita di Ubisoft quando è uscito all’inizio di quest’anno, tanto che l’editore ha dovuto ritardare alcuni dei progetti imminenti, con i loro include artisti del calibro di Watch Dogs Legion, Quarantine Rainbow Six , e tanti altri.

I revisori hanno criticato Breakpoint per la sua mancanza di originalità come gioco dal vivo basato su servizi, soprattutto considerando le sue somiglianze con un altro sparatutto di Ubisoft 2019, The Division 2, e apparentemente la società ha messo le critiche al centro.

Parlando dei recenti episodi di The Podcast di Kotaku Splitscreen, l’acclamato giornalista Jason Schreier ha suggerito che Ubisoft sta incoraggiando i suoi studi a impazzire con nuovi giochi, contraddicendo il formato tradizionale che ha evidenziato molte delle sue esperienze open world negli ultimi dieci anni.

“Le mie conversazioni con le persone sono state ‘Ora Ubisoft sta cambiando idea. ‘”, Spiega Schreier,” Adesso è tutto [how] devi giocare il tuo gioco come un gioco davvero unico, con un aspetto unico. Sembra tutto selvaggio. C’è questa atmosfera folle. “

Questa sarà una buona notizia per coloro che sono stati induriti da anni di arrampicarsi sulle torri, infiltrarsi negli accampamenti nemici e macinare nuovi bottini nei recenti giochi Ubisoft, e si spera un ritorno a quel tipo di esperienza strana e cupa dal passato dell’editore Driver: San Francisco, Far Cry 2 e Rayman: Origins). Guarda questo spazio, fan di Ubi.

Se stai riproducendo le ultime novità di Ubisoft, dai un’occhiata a questi suggerimenti essenziali di Ghost Recon: Breakpoint, o guarda il video qui sotto per il nostro nuovo episodio di Opzioni di dialogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *