Dì le tue preghiere, Evil within 2 vuole che tu incontri padre Theodore

Marta
Marta

Church significa molto per molte persone, ma per i creatori del sequel horror The Evil Within 2, è solo un’altra possibilità di fare un pasticcio con la tua testa. Incontra padre Theodore, che è decisamente più un mostro di una messa di mezzanotte con la nonna. “Sono padre Theodore e sono qui per purificare il mondo dal peccato”, dice. E, se il design degli interni è estetico, sta realizzando sculture in ferro battuto e cercando macerie per il 2017.

Abbiamo già avuto il dubbio piacere di incontrare un complesso fotografo di guerra, Stefano, che aveva un incitamento pionieristico, risatine e una macchina fotografica assassina ai suoi piedi. Padre Theodore preferisce la disciplina mentale della vecchia scuola, che trasforma persone innocenti in schiavi. Schiavi con enormi fiamme, nientemeno. “Coloro che si oppongono a me nei fuochi della mia luce guida sono purificati”, avverte. “Diventano come accoliti, miei discepoli, destinati a bruciare per sempre”.

Deve svolgere un ruolo importante nella trama di The Evil Within 2, perché Bethesda è piuttosto timida riguardo al suo personaggio. Ma immagino che rifugi per animali o suonare la chitarra a un concerto di beneficenza non sarà volontario.

Se vuoi sapere come si sente a giocare a The Evil Within 2, dai un’occhiata alla nostra nuova anteprima di Steam. Il gioco uscirà su PS4, Xbox One e PC il 13 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *