Borderlands 3 è mentalmente divertente e forse è quello di cui abbiamo bisogno ora

Marta
Marta

(Credito immagine: 2K Games)

Apprezzo la semplicità nel modo in cui Borderlands 3 esegue la sua azione. È il tipo di gioco che richiede solo tutta l’attenzione che sei disposto o in grado di dedicarci per divertirti – questo è ciò che mi ha ricordato quando recentemente ho avuto la possibilità di pre-costruire – rilasciato alla GamesCom. Borderlands 3 è il tipo di gioco in cui puoi tenere premuto il grilletto sotto il dito, è rosso e pulsante, posizionare la tua arma in qualsiasi direzione desideri e otterrai una cacofonia di numeri e rumore come ricompensa. Il nemico esplode, ferite dalle loro carcasse strappate, eppure, quei numeri continuano ad aumentare. Tieni le dita pronte sul grilletto e sarai ricompensato. Borderlands 3 non chiede di più e di meno da te, se non lo vuoi, e questo mi piace.

Borderlands 3 è divertente senza senso, quindi, in un certo senso. E se pensi che sia una critica, sei cinico. Borderlands è il tipo di gioco a cui piace la birra nella mano sinistra, mentre la destra rimane attaccata al grilletto; Confezioni sei nel frigo che vorrebbero i miei amici, mi sono seduto su ogni lato di me sul divano, tutti noi appoggiati allo schienale e litigando costantemente su chi gioca sulla grande fetta dello schermo. Questo era vero per Borderlands nel 2009 e ho l’impressione che lo sarà anche per Borderlands 3 nel 2019.

Questo, per me, è il modo principale per sperimentare lo sparatutto ibrido del saccheggio, ma forse non è questo il tuo inceppamento; Se vuoi continuare, passare ore a cercare il bottino migliore, saltare attraverso la storia e investire nelle migliori configurazioni dell’albero delle abilità per ciascuno dei quattro cacciatori di cupole, allora sarai in grado di farlo anche tu. È quella semplicità di eseguire la formula Border, che tutti accettiamo volontariamente di fronte alle complesse configurazioni dei sistemi dietro le quinte. Dopotutto, è così che lo sviluppatore di Borderlands 3 vuole Gearbox.

Riportare il divertimento

(Credito immagine: Gearbox)

“Onestamente, penso che questo sia stato un esercizio interessante”, afferma Chris Brock, il produttore per la gestione dello sviluppo del franchise di Border. Brock sa solo cosa sente Borderlands 3 in modo più espansivo ora nello spazio FPS, ma poi è stato così dall’inizio della serie nel 2009. “L’industria si è mossa in quest’altra direzione, un po ‘lontano da giochi come questo. Quindi. per me la reazione è stata davvero positiva “.

La reazione di cui parla Brock qui è come i fan di Border e gli appassionati di genere hanno risposto a questa terza puntata durante quello che Brock chiama “blitz di marketing inedito” “dalla rivelazione di Borderlands 3. al PAX East nel marzo del 2019.”[Some people] essere cinici al riguardo, ma è anche esattamente quello che vogliono che facciamo, giusto? Dopo aver svelato il gioco, ero seduto nel terminal dell’aeroporto, a guardare Reddit e tutto il resto, e sorridevo perché è esattamente quello che vogliono … Mi trovo molto bene con il nostro gioco di esistenza di tipo skin. Perché non c’è nient’altro di simile, davvero. “

Brock ha ragione, non c’è nient’altro come Borderlands 3. Semmai, ha sentito che l’industria dei giochi in generale ha compiuto uno sforzo concertato per allontanarsi dal tipo di esperienza per cui Gearbox è così conciso. Borderlands 2 è atterrato di nuovo nel 2012, e da allora i giochi cooperativi sono diventati popolari, ma spesso sembra che la semplicità rovinata sia a favore di spingere i giocatori a lavorare insieme come unità rigide per il successo. Con loro e per andare avanti. È lo stile MMO-lite che è popolare tra artisti del calibro di Destiny 2 e The Division 2 che ha preso il guanto di sfida e ha funzionato con esso, il tutto mentre lo schermo diviso moriva di un’orribile morte cerimoniale davanti ai nostri occhi.

(Credito immagine: Gearbox)

Brock mi dice che l’approccio disconnesso di Borderlands 3 al gioco collaborativo aiuta a farlo risaltare nell’ecosistema di oggi. “Penso che ci sia qualcosa nell’essere in grado di giocare a un gioco che ti piace – che potresti giocare felicemente da solo – e sperimentarlo con i tuoi amici. Ad esempio, i limiti non devono essere molto cooperativi a Borderlands 3 momenti guidati. È uno spettacolo più grande “questo è carino, e sarebbe carino se tu potessi venire a suonarlo con me!”

È difficile non essere d’accordo con questa valutazione. Gli sparatutto cooperativi emersi da quando Gearbox Frontiers è andato in ghiaccio hanno richiesto maggiore attenzione ed energia da parte dei giocatori. Ti viene chiesto di assumere un ruolo e farlo in modo appropriato è una perdita di tempo e frustrazione per il gruppo che si riunisce intorno a te. Alcuni giocatori adorano questo investimento e questa sfida, ma ce ne sono altri là fuori – me compreso – che sono abbastanza felici di sedersi in un mondo meraviglioso e sparare a qualsiasi cosa abbastanza stupida da percorrere la via del mio reticolo. A questo proposito, Borderlands 3 ritiene che potrebbe contrastare l’assoluta complessità dei giochi cooperativi.

Semplice ma emozionante

(Credito immagine: 2K Games)

Come ho detto in alto, Borderlands 3 ti chiede molto poco se non lo vuoi. È uno sparatutto in prima persona proiettato su una bellissima e colorata varietà di biomasse, ognuno con una squadra di personaggi al di fuori di questo mondo da incontrare e nemici da rimpicciolire. Se vuoi ottenere alcune armi pulite, aumentare la velocità di fuoco e ricaricare la velocità attraverso i tuoi alberi delle abilità, e tieni premuto il grilletto finché i numeri non riempiono lo schermo, puoi farlo. Meglio ancora, puoi farlo con tre amici al tuo fianco online. Meglio ancora, puoi farlo con tre amici al tuo fianco letterario grazie al supporto di una cooperativa a schermo diviso.

Questo dovrebbe essere un piccolo dettaglio, ma la dice lunga sul settore in quanto è oggi che lo schermo diviso è un grande punto d’ordine. Anche con console più potenti, poiché gli schermi più grandi sono passati a facilitare i giochi HD e 4K in modo appropriato, è un peccato che la modalità cooperativa con schermo diviso sia passata in secondo piano. Per fortuna, Gearbox non avrebbe potuto immaginare uno scenario in cui ha lanciato Borderlands 3 senza di esso – anche se attraversa il confine, è più un problema di quanto valga la pena. “Penso che abbia senso per gli affari, probabilmente non ha senso creare uno schermo condiviso. Ad esempio, la percentuale effettiva di persone che ci giocano è piuttosto bassa, giusto? Ma le persone che lo fanno lo sono [play split-screen] amo così tanto e non lo apprezzo…. Non potevo immaginare che non l’avrei fatto. ”

(Credito immagine: Gearbox)

Questo non vuol dire che Brock non capisca appieno perché molti studi lo abbiano lasciato alle spalle questa generazione: è difficile ottimizzarlo e integrarlo nel gioco. “Per non parlare dei discorsi tecnici qui, ma quando hai solo due split, anche quando abbiamo solo due frame dello schermo diviso, il gioco si raddoppia: la GPU è molto stressante, giusto, quindi ci sono problemi tecnologici. Ci sono anche L’interfaccia utente è preoccupante e dobbiamo pensarci tutto il tempo. Ci sono stati momenti durante lo sviluppo, “perché lo facciamo da soli?” ma quando parlo con giocatori a cui piace, so esattamente perché lo stiamo facendo “.

Per Brock, per Gearbox, tutto questo parla di ciò che è al centro dell’esperienza di Border. Il caos puro che il gioco ama generare nella sua azione minuto per minuto e le storie che i giocatori possono trovare al suo interno. Borderlands 3 non è un gioco che ti mette nei panni di un giocatore per centinaia di ore, tutti e quattro i tuoi amici possono decidere di rotolare su Pandora e oltre come FL4K o Mose se lo desideri, indipendentemente da come l’azione influisce o la tua possibilità di sopravvivere. Borderlands 3 si basa sul divertimento, indipendentemente da come ci vai.

Borderlands 3 si basa sulla creazione di storie con i tuoi amici e sulla condivisione di quelle storie con coloro che potrebbero non averle inviate al tuo appartamento o alla sessione online quella notte. Riguarda il legame con gli amici su miliardi di armi e l’odio reciproco per Claptrap. Si tratta di affrontare tutti i boss allegri senza morire perché qualcuno ha perso un trigger di Raid o non è riuscito a cancellare una mobilitazione in tempo. Si tratta solo di tenere premuto il grilletto finché il dito non ti fa male, finché non sogni l’ammontare del danno e discutere con i tuoi amici del bottino ninja. Ciò potrebbe limitare Borderlands 3, ma onestamente sono qui per questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *