Big nel 2020: Dying Light 2 potrebbe essere ritardato a tempo indeterminato, ma non sarà di certo dimenticato

Marta
Marta

(Credito immagine: Techland)

Questa funzione è stata implementata su Dying Light 2 come parte dell’anteprima primaverile di GamesRadar a gennaio. Il gioco potrebbe essere stato ritardato, ma è ancora sul nostro radar! Abbiamo dato un po ‘di aggiornamento alla scrittura e lo abbiamo incluso nel nostro Big in 2020: summer preview.

Sarebbe facile, forse troppo facile, liquidare Dying Light 2 come un altro gioco di zombi post-apocalittico. Ma mentre Techland ha un occhio attento (arrivando ora a un futuro incerto, in seguito alla notizia di questa settimana che Dying Light 2 è in ritardo) ci sono molte corde che abbiamo capito così bene, questo universo è molto più complicato di così. Ed è per questo che pensiamo che Dying Light 2 potrebbe essere una delle esperienze di gioco di ruolo più coinvolgenti e avvincenti del settore fino ad oggi. Mai.

Per quanto riguarda le opzioni Good Cop / Bad Cop in giochi come Mass Effect e Dishonored, è strano come alcuni possano negare la complessa moralità che è intrecciata in Dying Light 2 .. Per ogni scelta che fai, c’è un rifiuto. Per ogni positivo, c’è un negativo. E mentre il sopravvissuto egoista è spesso una forma che indossiamo bene nei giochi, specialmente nei giochi di questo genere, è improbabile che duri a lungo. Perché quando la pressione arriva su una pala – e attraverso una pala, sì, intendiamo essere fisicamente persi dagli sciami impuri intorno a te, annegando il tuo sangue – quanto tempo vorresti sopravvivere?

È difficile realizzare grandi ambizioni

Passiamo molto tempo in un mondo sfregiato, bruciato dai videogiochi, i loro paesaggi rovinati e distrutti, i loro cari ancora di più. Abbiamo sofferto pandemie mortali e sciami di zombi e abbiamo resistito allo scrutinio struggente delle fazioni nemiche che ci dicevano – il più delle volte – di affogare anche il nostro sangue. Ma i giudizi che facciamo lungo la strada, sia grandi che piccoli, infondono Dying Light 2 con un buon senso di responsabilità e impatto.

“Abbiamo iniziato con una frase che speravamo potesse illustrare il significato del gioco, ovvero: le persone faranno di tutto per sopravvivere, ma non sopravviveranno a meno che non pensino solo a se stesse”, spiega il direttore creativo Tymon Smektala. “Questo si concentra sull’idea di scegliere tra essere egoisti ed essere collettivi, scegliendo tra i propri bisogni e quelli delle persone”.

Ma mentre si è tentati di presumere che molti giocatori rinuncerebbero alle catene dell’umanità – le parti morbide e delicate dell’umanità che riconoscono che dobbiamo sacrificare il nostro comfort per servire meglio il bene comune – sembra che la maggior parte delle persone presenti, anche in il vasto è fondamentalmente un cortese gioco di ruolo virtuale post-apocalittico.

Non stiamo nemmeno parlando di dilemmi binari e tokenistici. A volte le tue scelte sono molto importanti: chi vive? Chi muore? – anche se altri sono meno certi. Rimani con un NPC ferito o dovresti fare come ti chiede e andare avanti con la tua missione? Dovresti disabilitare immediatamente questo autista di consegna senza restrizioni o questo interferirà accidentalmente con il tuo tentativo di infiltrarsi in un complesso nemico? Ma cosa succederebbe se la morte accadesse alla sua vita ora che le morti saranno più in là?! Decisioni decisioni.

“Quasi ogni decisione che prendi crea un gioco diverso con abilità diverse, strumenti diversi, oggetti diversi nell’ambiente con cui puoi interagire”, ha detto Smektala. “Penso che sia una cosa molto potente essere in grado di plasmare davvero il mondo che ti circonda. Ti senti davvero come un maestro di questo mondo.”

Immagine 1 di 9

(Credito immagine: Techland)

Immagine 2 di 9

(Credito immagine: Techland)

Immagine 3 di 9

(Credito immagine: Techland)

Immagine 4 di 9

(Credito immagine: Techland)

Immagine 5 di 9

(Credito immagine: Techland)

Immagine 6 di 9

(Credito immagine: Techland)

Immagine 7 di 9

(Credito immagine: Techland)

Immagine 8 di 9

(Credito immagine: Techland)

Immagine 9 di 9

(Credito immagine: Techland)

“Le persone faranno di tutto per sopravvivere, ma non sopravviveranno a meno che non pensino solo a se stesse”

Tymon Smektala, direttore creativo

Tutto in questa sequenza è più grande, migliore e più rumoroso che mai. C’è ancora molto da fare e più posti dove farlo, con una mappa quattro volte la dimensione del suo predecessore che chiede la tua esplorazione. Promette così tanto contenuto con così tanti percorsi diversi che Techland sostiene non vedi tutto in una volta.

Rovine d’acciaio spinte e le rovine di edifici un tempo gloriosi stanno stuzzicando dal cielo, e tutte quelle torri in miniatura sono tue, le tue abilità di parkour – ora potenziate da un parapendio e dal tuo affidabile rampino – di seta e più complete che mai. Sì, conserva la sua allegria, ostentata nitidezza – le teste che sporgono come una gloriosa pioggia di chiarore della pioggia sul cemento sbiancato dal sole – e uno sguardo di smembramento così pesante e soddisfacente, sospettiamo, non importa quanto sia allettante il tuo esperimento di arsenale, combattimento corpo a corpo I sentirai per sempre il modo più soddisfacente per lanciare il tuo nemico.

Ma per quanto Dying Light Combat sarà soddisfacente con le sue 100 ore di contenuti, il vasto mondo di Dying Light 2 sarà proprio il modo in cui lo modifichi … buono o cattivo che sia. E se è il secondo, dovrai solo biasimarlo; forse nella vita reale e anche in quella virtuale.

“Fa davvero riflettere”, sostiene Smektala, riflettendo sull’impatto del processo decisionale nel processo decisionale. “Spero che le persone che vedono qualcosa di sbagliato in questo tipo di decisioni di gioco penseranno alle loro decisioni nella vita reale”.

“Se c’è solo un momento nella storia di questo pianeta in cui ci si ricorda di Dying Light 2 e si prende una decisione migliore nella vita reale, voglio essere felice, questo sarebbe abbastanza per me.”

GamesRadar + sta esplorando i giochi che stanno contribuendo a plasmare il 2020. Per ulteriori informazioni, fai clic sul nostro hub di grande copertura nel 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *