Best Shots Advance Review – X-Men / Fantastic Four # 1: “Ottimo inizio per il primo grande incrocio di Krakoa con il mainstream Marvel”

Marta
Marta
Anteprima dei migliori scatti

(Credito immagine: Marvel Comics)

X-Men / Fantastic Four # 1
Scritto da Chip Zdarsky
Disegni di Terry Dodson, Rachel Dodson, Dexter Vines, Karl Story e Laura Martin
Lettering di Joe Caramagna
Pubblicato da Marvel Comics
Valutazione: 9 su 10

(Credito immagine: Marvel Comics)

I bambini non sono determinati a stare bene in X-Men / Fantastic Four # 1. Di fronte a poteri in diminuzione e un posto incerto nel superteam della sua famiglia, Franklin Richards è alla disperata ricerca di un nuovo posto nell’Universo Marvel. Unisciti alla nazione di Krakoa, che era dopo Richards a livello Omega sin dalla prima edizione di House of X, ma ora hanno in mente un approccio più carino, uno incentrato sull’ex padiglione Franklin Kitty Pryde.

E mentre tutto ciò deriva inevitabilmente da “Marvel Misunderstanding”, che i Dodson mettono in scena con amore insieme agli inchiostratori Dexter Vines e Karl Story e alla colorista Laura Martin, lo scrittore Chip Zdarsky desidera molto pathos dalla lotta di Franklin e dal desiderio genuino di Kitty di aiutare. Concentrandosi quasi esclusivamente sull’accoppiamento, con la sorella di Franklin Val che entra nel cast principale verso la fine, Zdarsky trasforma quella che avrebbe potuto essere un’orribile palla di super angoscia in una vera lotta che ha influenzato l’identità, più complessa per quanto riguarda Franklin – collegamento permanente a due persone. pilastri dell’universo Marvel. Tutto ciò è esplicitamente espresso in lucide opere d’arte cinematografiche dell’intero team artistico, X-Men / Fantastic Four # 1 è solo l’inizio di un divertente crocevia, è l’inizio della lotta della natura contro la nutrizione per creare un semidio verificabile. .

“Io sono il ragazzo impossibile”, interrompe il racconto di Franklin nelle pagine iniziali. Mettendo in scena questo adolescente travagliato con una passione poetica, lo scrittore Chip Zdarsky torna sinceramente alla Prima famiglia della Marvel e inizia prontamente a risvegliare il piatto per loro. Concentrandosi abilmente su Franklin come nostro leader, Zdarsky rende l’alienazione e la disconnessione che Franklin prova con il resto della sua famiglia più realistiche e testuali. Ma questo non vuol dire che il resto dei Quattro abbia una scorciatoia: basandosi sulle caratteristiche di Zdarsky di Marvel 2-in-One, ogni membro della famiglia riceve grandi voci e mostra le proprie dinamiche durante questa versione aperta.

(Credito immagine: Marvel Comics)

Anche House X sta ricevendo questa grande attenzione. Queste scene sono ancora una volta in gran parte incentrate su un protagonista – in questo caso, Kitty Pryde, che è un forte punto emotivo per il lato X del suo incrocio – ma che stabilisce un divertente tessuto connettivo tra Krakoa e la famiglia Richards. Paralume con un efficace flashback da Fantastici Quattro contro X-Men nel 1987, il team creativo lavora straordinariamente per difendere le promesse emotive dell’intersezione, così come una buona dose di “mostrare il proprio lavoro” sulla ricerca di base. Il Quiet Council vuole aiutare Franklin portandolo a casa e vogliono che Kitty lo persuada.

Indubbiamente, una battaglia piuttosto dura e strettamente bloccata tra il FF e alcuni dei battitori piĂą pesanti di Krakoa, tra cui Wolverine, Storm e Magneto. Ma quando accadrĂ , i lettori di entrambe le parti saranno probabilmente coinvolti, grazie alla notevole attenzione di Zdarsky per la caratterizzazione e le basi emotive. Sembra proprio un altro combattimento tra supereroi e supereroi. Scommesse vere e punti significativi vengono consegnati da entrambe le parti, per non parlare del forte filo conduttore di auto-realizzazione nelle nostre guide Franklin e Kitty, che stanno entrambi lottando per sentirsi come i piedi in un gioco piĂą grande le cui figure genitoriali non li deluderanno nemmeno. giocare.

(Credito immagine: Marvel Comics)

Anche questa lotta non sembra una tradizionale vetrina, grazie alle ricche matite dei Dodson, agli inchiostri e ai colori molto carini. Il personaggio intrecciato di Zdarsky colpisce bene, i Dodson consegnano pagina dopo pagina dei loro cartoni animati come modelli accurati di personaggi e blocchi teatrali impertinenti e giocano sul layout del pannello libero. Affilate dagli inchiostri pesanti di Dexter Vines e Karl Story, le opere d’arte dei Dodson catturano bene le emozioni stravaganti e il cuore sulla manica di entrambe le squadre. Quella fantasia è colpita dai colori brillanti di Laura Martin, che si adattano bene alla domanda che rimbalza avanti e indietro dal tono tropicale Krakoa e dalla nativa Yancy Street.

Sebbene sia molto più incentrato sul cuore e meno sugli occhiali, X-Men / Fantastic Four # 1 è un ottimo inizio per il primo grande incrocio di Krakoa con il mainstream Marvel. Grazie a un team artistico dinamico e una sceneggiatura davvero ricca di Chip Zdarsky, questa transizione si distingue da altri incroci “marquee” meno definiti. Armato di serie promesse emotive e di un profondo legame con la tradizione di FF e X-Men, X-Men / Fantastic Four # 1 offre il meglio di entrambi i mondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *