Artefatto fornirà una modalità storia corretta per il rilascio

Marta
Marta

(Credito immagine: Valve)

Artifact, un gioco di carte ispirato a Valve, sta ottenendo una campagna ricca di storia per entrambi imminente riedizione, appropriatamente intitolato Artifact 2.0.

“Molti di voi hanno riconosciuto il potenziale di raccontare storie sul mondo di DOTA attraverso Artifacts e hanno adorato ciò che avevamo già fatto attraverso fumetti e testi di gusto”, ha detto Valve in Post sul blog di Steam. “Stiamo raddoppiando questo sforzo attraverso una campagna per giocatore singolo che insegnerà il gioco ai nuovi giocatori e continuerà la storia iniziata con A Call To Arms. Collegandoci ai nostri sistemi di progresso, vogliamo sentirci ricompensati per le persone, non importa quale il modo in cui scelgono di giocare, sia in modalità competitiva che in campagna “.

La visione iniziale di Valve per l’Artefatto era quella di raccontare una storia emergente attraverso espansioni che avrebbero accumulato caratteristiche e tradizioni. Laddove la maggior parte dei giochi di carte offre solo temi modulari che non si estendono a una storia generale, Artifact sfrutterà le profondità della costruzione del mondo di Dota e lo userà per creare storie che potrebbero persino riportare in vita Dota 2. Ovviamente, alla luce dei problemi di lancio del gioco, Valve ha avuto così tanti incendi che quegli sforzi non sono decollati davvero.

Tuttavia, è interessante sentire che Valve non ha abbandonato un artefatto come piattaforma di narrazione e sta persino pianificando di “duplicare” l’opportunità di raccontare storie. Anche se Artifact 2.0 non è un’opera di finzione, quindi puoi metterlo giù, può almeno aggiungere spezie al gioco. Potrebbe aprire il gioco a modalità di gioco PvE più strabilianti come Le avventure in Hearthstone o costruttori di mazzi come Slay the Spire. Se non altro, Artifact 2.0 si preannuncia sicuramente come una cosa visibile.

Gabe Newell dice che c’è un artefatto riprendere così drammaticamente che il nuovo gioco è sequenziato internamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *