Anteprima della sessione: “Demon’s Souls è fondamentalmente uno skateboard”

Marta
Marta

(Credito immagine: Crea-Ture Studios)

La sessione non è qui per tenerti per mano. “Niente ti aiuterà”, mi dice il co-creatore Marc-André Houde mentre esegue diligentemente uno slittamento del tavolo su una riproduzione perfetta del famoso skate spot di Brooklyn Banks. Quando mi è stato consegnato il controller pochi minuti dopo, ho sbattuto contro un muro cercando di girare, perché la sessione è difficile. Probabilmente la rappresentazione più accurata del pattinaggio presentata in un videogioco, e il pattinaggio non è facile (motivo per cui non l’ho mai preso in mano al liceo, nonostante avessi diverse coppie di Etnies).

Quindi cosa sappiamo del gioco che dovrebbe entrare nella buca di medie dimensioni che lascerà a Skate 4 la mancanza? Ho avuto la possibilità di chattare con i co-fondatori di Crea-ture Studios con sede a Montreal Marc-Andrew Houde e Vincent Da Silva mentre trascorrevo un po ‘di tempo 1: 1 con Session a Lower Manhattan, ed ecco la mia opinione con te.

Ci sono bastoncini per i trucchi

Sessione

(Credito immagine: Crea-Ture Studios)

Sono i controlli più evidenti (e la barriera all’accessibilità) in Session, che richiede una seria funzione cerebrale per eseguire la sospensione. “Devi riformulare il tuo cervello in qualcosa di completamente nuovo”, mi dice Houde. “Demon’s Souls è fondamentalmente uno skateboard. Mangerai un sacco di merda.”

In Session, le levette analogiche sono le tribune nei piedi dei tuoi personaggi: se il tuo pattinatore assume una posizione regolare (piede sinistro in avanti, piede destro indietro), se tiri indietro la levetta analogica destra ti sdraierai sul piede posteriore e se spingi la levetta sinistra in avanti spingerai verso l’alto l’ollie. I bastoncini possono essere accesi per eseguire kickflip e heelflip, o per scivolare fino a fermarsi quando ti avvicini rapidamente a un muro.

Usando le bacchette per i trucchi, la tavola sembra più un’estensione di te stesso, che darà qualcosa agli appassionati di skate. Ma questa opzione significa che i giocatori dovranno ripensare completamente a come muoversi: in Session il controller li incoraggia a fare i turni. “All’inizio è strano perché vuoi usare le bacchette”, ammette Houde, “ma è molto preciso e ti dà più controllo”.

Houde non ha torto. Una volta che il mio cervello si è sistemato nel layout del controller ho iniziato a fare trucchi che mi hanno sorpreso e, ragazzo, è stato soddisfacente. Sono persino riuscito, con la sua tutela, a mettere il naso su una lastra in One Police Plaza. Houde e Da Silva hanno detto di aver visto uno skater professionista raccogliere rapidamente i controlli – “Ha rovinato il gioco”, dicono quasi insieme.

È importante notare che ci sono una serie di opzioni di regolazione nel menu che possono rendere i controlli un po ‘più facili, inclusa un’opzione per attivare e disattivare la modalità di acquisizione, che richiede di premere i comfort per accenderla. una tavola mentre fai un trucco e l’opportunità di bloccare le levette analogiche in modo che siano mappate in modo permanente sul tuo cibo a destra e sinistra invece di scambiarle quando cambi posizione.

Skate come cultura

Sessione

(Credito immagine: Crea-Ture Studios)

In definitiva, non è tanto un gioco di sessione ed è una lettera d’amore dettagliata e laboriosa per la cultura dello skate. Non esiste un sistema di punteggio nel gioco, ad esempio, su cui Houde ha pesato. “Questo è lo skateboard”, mi dice, “mi è sembrato sbagliato dare più punti a una cosa che a un’altra”.

Invece di punti, i giocatori possono attraversare liberamente una mappa altamente accurata di Lower Manhattan, individuando i punti ideali per provare un nuovo trucco. Houde e Da Silva si sono persino impegnati in qualche leggero sconfinamento per ridurre la precisione, poiché la famosa pista di pattinaggio di Brooklyn Banks è stata chiusa per quasi un decennio. “Abbiamo saltato la recinzione, mi sono tagliato i pantaloni e abbiamo iniziato a camminare come un ninja furtivo perché l’intera area è bloccata”, mi dice Houde, sottolineando che tutto questo fa parte della creazione di un’esperienza autentica. “Si adatta anche al concetto del gioco, dell’underground, di cosa sia veramente lo skateboard. Abbiamo bisogno dei Banks, li prenderemo. Uno skater non chiede se ha ragione a farlo, lo fa. . “

Questa è l’ideologia dell’età d’oro del pattinaggio che Session cerca di emulare – quella in cui i pattinatori sono scesi in strada per cercare con ansia di macinare una ferrovia scoperta di recente in un’area fuori dai confini di New York. E in Session, New York sembra a posto. Certo, è ancora un mese prima Accesso anticipato (17 settembre per Steam e qualche volta in ottobre per Xbox) e ci sono alcune scene che necessitano di lavoro, ma l’attenzione ai dettagli è grande, dalle grate sopra le fioriere di alberi laterali ai graffiti estesi, che esternalizzano Crea-ture pubblicando in Discordia per opere d’arte.

Sessione

(Credito immagine: Crea-Ture Studios)

“Crea-ture sta anche lavorando per aggiungere un’opzione cooperativa in cui un secondo giocatore può fungere da registratore, pattinando al tuo fianco mentre fai le acrobazie.”

La possibilità di cambiare l’ora dal giorno alla notte – e mettere in modo permanente cose come divisori in metallo e riflettori – crea bellissimi scatti, che puoi registrare nello strumento video di sessione e condividere con altri giocatori in linea. Mentre guardo, Houde va in una piazza in cui aveva scherzato la sera prima. “È ancora lì”, gli assicura Da Silva mentre cambia l’orario di gioco dalle 14:00 alle 02:00. Quando esce dal menu, il suo pattinatore è in piedi al centro della piazza, immerso nei riflettori in cui era caduto Houde in modo da poter girare filmati di notte – e situato lontano dalle strade, sarebbe È troppo buio per vedere i dettagli fini senza i proiettori.

È qui che Crea-ture spera che i giocatori di Session investano davvero nell’etica centrale che è al centro del gioco: che la comunità di giocatori voglia creare con cura bobine da skate e condividerle socialmente per i trucchi, confrontare spot e fiamme. Le capacità di registrazione, con UHS che emula un lettore VHS, consentono di riprodurre in qualsiasi minuto e di controllare e regolare completamente l’angolazione della telecamera. Crea-ture sta anche lavorando per aggiungere un’opzione cooperativa in cui il secondo giocatore può fungere da registratore, pattinando al tuo fianco mentre fa le acrobazie.

È davvero una sessione di skate

Sessione

(Credito immagine: Crea-Ture Studios)

“L’abbiamo chiamata Session perché pattinare a bordo è semplicemente pattinare senza sosta facendo tonnellate di acrobazie tutto il tempo. La maggior parte delle volte pattina la città, va in un punto, poi pattina in quel punto”, sostiene Houde, aggiungendo un cuculo, “E mangiare merda. Basta.”

E questo, in sostanza, è ciò che è veramente Session. La ripida curva di apprendimento lo rende frustrante da morire e la mancanza di punteggio può rendere la curva completamente insoddisfacente … ma a Crea-ture non interessa, vuole solo un autentico gioco di skateboard. “Stiamo attaccando il pattinaggio come una cosa culturale, più che uno sport o un risultato”, dice Houde, che pattina da 30 anni, “Diventa creativo. Divertiti”.

La sessione è un bellissimo tributo al vero significato del pattinaggio. Non si tratta di grandi e ridicoli trucchi che creano gravità e punti di risveglio. Implica andare in strada e cercare di portare in modo ovvio un pop-shove-it davanti a un naso su quella lastra che hai visto l’altro giorno. Riguarda la sessione, amico.

Una sessione sarà disponibile su Steam Early Access a partire dal 17 settembre e arriverà su Xbox Game Preview a ottobre. Il gioco completo è previsto per l’inizio del 2020.

Sessione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *