Analisi del trailer della seconda stagione di Mandalorian: Jedi, Tusken Raiders e un misterioso pianeta di ghiaccio

Marta
Marta

Il trailer della seconda stagione di Mandalorian è arrivato e tutti hanno domande. Chi è la donna che indossa il mantello? Un nuovo personaggio o una persona familiare? L’Armeria, che fa la voce, non era forse morta? Chi sta pilotando quell’X-Wing?

Bene, siamo qui per aiutarti, mentre ci immergiamo in tutto ciò che abbiamo ottenuto da un trailer della seconda stagione di Mandalorian. Dai Tusken Raiders ai Dathomirians, ecco cosa abbiamo notato.

Chi è la donna mantello nel trailer Mandalorian?

(Credito immagine: Disney +)

Prima di chiedere, sicuramente non è Ahsoka Tano. Non ci sono ancora conferme ufficiali, ma la superstar della WWE Sasha Banks sembra interpretare la donna con un cappuccio distorto mentre spia il Mandalorian.

Allora, chi sta giocando Banks? Il personaggio di Star Wars Rebels Sabine Wren, un eroe mandaloriano che è stato visto l’ultima volta insieme ad Ahsoka Tano mentre cerca di riportare il padawan Ezra Bridger nella sua città natale di Lothal. In precedenza, indossava anche Darksaber, anche se le sue attuali intenzioni e allineamenti non sono chiari e canonicamente saranno passati diversi anni dall’ultima stagione.

Se è vero, ciò riflette la convinzione del Mandalorian (e Dave Filoni, co-creatore di Clone Wars / Rebels) nel portare questi effetti collaterali di Star Wars a un pubblico più vasto che mai. Come bonus, il personaggio della WWE Sasha Banks cambia spesso il colore dei suoi capelli in blu e viola brillanti, come Sabine. Chi dice che non si possa potare con la paglia con il meglio?

Che pianeta di ghiaccio è quello?

(Credito immagine: Disney +)

Ci sono molti pianeti di ghiaccio nella galassia di Star Wars e l’ambientazione familiare ritorna nel trailer della seconda stagione di The Mandalorian. Ma su quale pianeta di ghiaccio accade questo? La risposta più ovvia è Hoth, vista all’inizio dell’Impero colpisce ancora. Ma perché Mando dovrebbe cercare i Jedi su Hoth?

È probabile che guarderemo il pianeta Ilum, che potrebbe non essere un nome familiare, ma che sarà un luogo familiare per quasi tutti i fan di Star Wars. Ilum era considerato un pianeta Jedi, ricco di cristalli kyber presenti in natura, e alla fine i Jedi decisero di lasciare Ilum fuori dai registri pubblici. Hanno anche costruito un tempio sul pianeta, che Ahsoka Tano visita durante gli eventi della serie Clone Wars. In Star Wars: Fallen Jedi Command, il personaggio principale Cal Kestis si reca a Ilum per ottenere cristalli kyber per la sua lampada.

Ma non è questo il motivo per cui i fan di Star Wars più ampi avranno familiarità con il pianeta. Ilum gioca un ruolo importante in Star Wars: The Rise of Skywalker – alla fine il Primo Ordine trasforma la roccaforte Jedi in una base Starkiller! Quindi Ilum è il pianeta su cui Han Solo alla fine muore.

Situazione dei ribelli e dell’Impero

(Credito immagine: Disney +)

Vediamo X-Wing in un trailer della seconda stagione di Mandalorian, il che è abbastanza eccitante di per sé. Ma la cosa che ci sorprende davvero è, perché l’X-Wing sta cavalcando Mando?

Questa domanda può essere risolta solo nella serie. Quello che sappiamo, tuttavia, è lo stato attuale dei ribelli e dell’Impero. Il Mandaloriano ricorre cinque anni dopo Il ritorno dello Jedi, dove l’Impero cadde quando i Ribelli rovesciarono l’Imperatore. I ribelli in seguito cercarono e distrussero i resti dell’Impero, ove possibile, creando un nuovo ordine nell’universo.

Quindi i piloti dell’X-Wing non sono ribelli ma i piloti della Nuova Repubblica, molto probabilmente la Flotta di Difesa della Nuova Repubblica. Nel frattempo, l’Impero è ancora all’esterno. Sappiamo che alcuni di loro sono dominati da Mof Gideon, ma alla fine diventeranno distretti del Nuovo Ordine, i cattivi guidati da Kylo Ren? Al narratore piace il tempo.

Alcune specie familiari di Star Wars e un pianeta * molto familiare *

(Credito immagine: Disney +)

Diamo un appello alle strane e meravigliose creature e specie in una lontana galassia che si trova nel trailer della seconda stagione di The Mandalorian. Il primo è un Tusken Raider solitario, che installa Bantha, che guarda le dune di Tatooine e vede una nave – probabilmente quella di Mando – volare in lontananza. Perché dovrebbe andare a Tatooine? Probabilmente all’inseguimento dei Jedi. Dopotutto, Ben Kenobi e Luke Skywalker una volta vivevano sul pianeta.

Poi vediamo una coppia di Gamorreani che divampano sul ring come una folla che raglia lo guarda. Non sono tra le specie di Star Wars più famose, in generale, ma sono visibili in gran parte dei media di Star Wars, tra cui The Clone Wars e Resistance.

Alla fine, Mando colpisce Dathomirian con un coltello al petto nella scena finale del trailer. Sono stati presenti nel videogioco Order Jedi Fallen e possono contare artisti del calibro di Darth Maul nella loro razza.

La segreteria

(Credito immagine: Disney +)

Questo è l’Armorer (l’orologiaio di Mandalore della prima stagione) che racconta la storia del grande conflitto tra Mandalore il Grande e il mitico gruppo di stregoni – meglio conosciuto da te e me come Jedi. Mando non si fida di loro, supponendo che la Guerra Mandaloriana non finisca per cui le leggende parlano troppo bene al suo popolo. Se ti stai chiedendo perché la conversazione sia così familiare, è perché è una clip della fine della scorsa stagione, non un nuovo dialogo della seconda stagione.

Quindi sembra improbabile che l’Armaiolo spererebbe di sfuggire a un’imboscata ai resti dell’Impero. Tuttavia, mette Mando sulla strada delle persone di cui ha bisogno per andare avanti e potrebbe creare l’atmosfera per l’intera stagione.

La stagione 2 di Mandalorian cade su Disney Plus il 30 ottobre. Se hai bisogno di altro dalla stagione 2 del Mandalorian, allora questo è The Way: queste sono le prime immagini ufficiali, così come uno sguardo all’influenza del creatore di Star Wars George Lucas durante la serie. E se stai cercando un rilancio di Star Wars, ecco come guardare i film di Star Wars in ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *