50 Great Turning Actor Director

Marta
Marta

Dexter Fletcher

Attore: Generations of Brits è cresciuto con un comico Fletcher, attraverso Bugsy Malone, Press Gang e Lock in TV, Stock e Two Barrels Smoking.

La regista: Fletcher sembrava improbabile che avesse successo come regista, ma ha messo a tacere i suoi critici con un enorme 1-2 Wild Bill e Sunshine On Leith.

Controllo attivo contro: Il CV di Fletcher è unito da un filo conduttore: la somiglianza. Non sorprende che sia riuscito a evitare i cliché brit-grit in Wild Bill, e poi ha colpito un’opera sui proclamatori.

Bobcat Goldthwait

Attore: Non riesci a metterlo lì? Tutto quello che dobbiamo dire è, “ha interpretato Zed nei film dell’Accademia di polizia”, ​​e ora non puoi toglierti dalla mente la sua voce vacillante e i suoi capelli folli.

La regista: Se pensavi che Zed fosse strano, dai un’occhiata al suo debutto alla regia, Sleeping Dogs Lie, su una donna che si mette nei guai per aver ammesso il suo miglior atto d’infanzia.

Controllo attivo contro: Zed è morto, piccola, Zed è morto. Con World’s Greatest Dad e God Bless America, Goldthwait sta diventando una delle satire più intriganti del cinema americano.

Kasi Lemmons

Attore: Non è un nome familiare, ma Lemmons è diventata un’attrice di fiducia in artisti del calibro di Candyman e Il silenzio degli innocenti, in cui interpretava Ardelia Mapp, la migliore amica di Clarice Starling.

La regista: Lemmons ha fatto il suo debutto, Eve’s Bayou, nel 1997 e ha segnato un modesto colpo al veicolo Talk To Me di Don Cheadle, posizionato come un prudente medico legale nell’America nera.

Controllo attivo contro: Che sia davanti alla telecamera o dietro le quinte, Lemmons è talentuoso ma premuroso e probabilmente il segreto meglio custodito in questa lista.

Paul Bartel

Attore: Collaboratore di lunga data di Roger Corman, Bartel ha portato la sua presenza sobria e prudente a successi indipendenti come Rock ‘N’ Roll High School prima di rubare il camuffamento in Gremlins 2 e The Usual Suspects.

La regista: La commedia sovversiva di Bartel è arrivata naturalmente al pubblico del “film di mezzanotte”, specialmente in Death Race 2000 e Eating Raoul.

Recitazione vs regia: Bartel è divertente nei film di altre persone, ma è divertente di per sé.

Julie Delpy

Attore: Una star francese che sembrava prosperare nell’arte dopo Three Colors: White prima di diventare un’icona inaspettata del cinema indipendente americano grazie a Before Sunrise di Richard Sunlaise.

La regista: Dopo essere stato nominato all’Oscar per la co-sceneggiatura di Before Sunset, Delpy ha gestito accordi simili a basso profilo come 2 Days In Paris e la sua sequenza diretta a New York.

Controllo attivo contro: Mentre Linklater ha una chiara influenza sul suo stile di regia, il personaggio che ha stabilito durante la serie Before e 2 Days – eccentrico, maniaco limitante – è molto simile alla sua stessa creazione.

Tim Robbins

Attore: Robbins da piccolo giocatore ha iniziato a partecipare a tornei adolescenti prima di dare il meglio di sé come The Player, prima di essere portato a The Shawshank Redemption per l’immortalità cinematografica.

La regista: Lo stesso anno di The Player, Robbins ha pubblicato la sua satira politica Bob Roberts prima di lanciare la sua compagna di lunga data Susan Sarandon all’Oscar in Walking Dead Man.

Controllo attivo contro: Robbins non dirige un film di Cradle Will Rock dal 1999, sebbene sia attivo in spettacoli teatrali e televisivi come Treme. Era anche relativamente tranquillo sullo schermo, sicuramente da quando ha vinto un Oscar per il suo ruolo in Mystic River.

Risteard Ayoade

Attore: Comico ha studiato a Cambridge con talenti per interpretare i geek. La celebrità televisiva era attesa come Moss in The IT Crowd.

La regista: Ayoade ha portato un rinfrescante mix di competizioni per bambini in corso e influenze hip-house al suo debutto, Submarine.

Controllo attivo contro: Con The IT Crowd ormai terminato e la sua carriera di attore a Hollywood in stallo con The Watch, è probabile che la promessa di regia di Ayoade venga mantenuta, soprattutto dal tanto atteso secondo film, The Double.

Sean Penn

Attore: Un bambino selvaggio che aveva una reputazione di guai anche prima di sposare Madonna, ma che gradualmente ha mostrato portata e profondità per autorizzare l’attenzione che ha ricevuto, in film come Colors e Casualties Of War.

La regista: All’inizio del 1991 The Indian Runner era basato su una canzone di Bruce Springsteen, e i film successivi The Crossing Guard, The Pledge e Into The Wild hanno scoperto la stessa intensa pelliccia.

Controllo attivo contro: La personalità di Penn come persona seria e importante (come si vede in Team America: World Police) è probabilmente più incentrata sul suo stile di regia che sulla sua recitazione, dove è – contrariamente alla credenza popolare – in grado di farti sorridere. Vedi: Fast Times At Ridgemont High o Milk.

Sarah Polley

Attore: Attrice canadese che si è distinta in Le avventure del barone di Munchausen prima di intraprendere un’entusiasmante carriera dal sapore indie (The Sweet Hereafter, Splice) mescolata con l’occasionale vittoria in multiplex (Dawn Of The Dead).

La regista: Specialista in drammi relazionali emotivamente complessi dopo Away From Her e Take This Waltz, ha esteso lo stesso tema alla sua famiglia in Documentary Stories che raccontiamo.

Controllo attivo contro: Ancora solo 34 anni, Polley è uno dei registi più promettenti in circolazione e questo potrebbe essere il suo percorso futuro … anche se la sua giovinezza significa che ha un sacco di tempo per prosperare come attrice protagonista.

Thomas McCarthy

Attore: Il giocatore di supporto al jobbing è apparso in piccoli episodi come Meet The Parents e The Guru.

La regista: Il debutto di McCarthy, The Station Agent, è stato un grande successo al Sundance ed è passato ai BAFTA per la sceneggiatura di McCarthy.

Controllo attivo contro: McCarthy è ancora molto richiesto come attore e ha lavorato con Peter Jackson e Roland Emmerich. Ma è ancora più conosciuto come regista, con The Visitor e Win Win che confermano che è una voce distintiva nel cinema indipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *