20 ibridi più orribili nei film

Marta
Marta

Se i film ci hanno insegnato qualcosa, gli scienziati si occupano di creare mostri e di rilasciarli sulla terra. Sia che gli scienziati coinvolti in pazzi stiano cucendo insieme senza soluzione di continuità per creare creature Franken o genetisti con facce serie in camici da laboratorio incontaminati che cercano di salvare l’umanità usando il DNA animale per curare la medicina delle malattie, i film ci dicono che i loro esperimenti andranno male e le loro basi andrà su tutte le furie.

Il nuovo film di Jurassic Park, Jurassic World, è un perfetto esempio di come gli scienziati impieghino sempre troppo tempo per un dinosauro geneticamente modificato creato appositamente per essere più spaventoso ed eccitato del Tyrannosaurus Rex, ma sembra esserci un confronto diretto tra il terribile Indominus Rex anche. per alcuni di questi grani

Dren ó Splice (2009)

Le parti: Dren è un esperimento genetico di seconda generazione, un ibrido animale umano eseguito fondendo proteine ​​da una forma geneticamente modificata con DNA umano.

Totale: Originariamente una piccola creatura carina (interpretata da Abigail Chu), Dren cresce fino a sembrare una donna umana (Delphine Chaneac) anche se è una donna con un pungiglione e occhi troppo distanziati e poi si trasforma in un uomo, non importa quale sia. Con le ali.

Grado di mostruosità: A seconda del palcoscenico di cui parli, circa 3/10 all’inizio, Drens più di 8/10 entro la fine del film.

Sharknado Sharknado (2013)

Le parti: Freak evento meteorologico e alcuni squali.

Totale: Ok, quindi non è un ibrido genetico e le due parti sono facilmente separabili, ma l’idea degli squali che sfrecciano per il centro di Los Angeles in un vortice è spaventosa. Ridicolo, sì, ma c’è anche qualcosa di brillante in questo.

Grado di mostruosità: 4/10. Perché anche se sono solo squali, troverai uno squalo che ti attacca su una terraferma piuttosto mostruosa.

Lota da Island Of Lost Souls (1932)

Le parti: Pantera, molti interventi di chirurgia estetica e trasfusioni di sangue umano.

Totale: Più nascosta nel concetto che nella sua esecuzione, Lota (Kathleen Burke) sembra bellissima ma non è bella. È una pantera chirurgicamente migliorata, che sembra essere in grado di potenziare le emozioni umane, ma che è in grado di tornare nella sua pantera, artigli, denti e tutto.

Grado di mostruosità: Il vero mostro qui è il dottor Moreau (Charles Laughton), lo scienziato che ha deciso di trasformare gli animali in esseri umani in primo luogo. Lotas è ancora un assassino, tuttavia, quindi 6/10.

Aaron di Hybrid (2007)

Le parti: Un cieco e un paio di bulbi oculari di un figlio di cane recentemente scomparso.

Totale: Ehm, un uomo con gli occhi da lupo (Cory Monteith). Si scopre che inserire parti di animali negli esseri umani non ha conseguenze, tuttavia, poiché gli occhi di lupo danno ad Aaron sensi acuti (buoni) e un desiderio di carne cruda (non così buona).

Grado di mostruosità: Il trapianto dà ad Aaron un istinto omicida, ma sembra comunque un bambino con delle lenti a contatto fantasiose inserite. Peccato 6/10.

L’uomo scimmia di La notte delle scimmie sanguinanti (1969)

Le parti: Uomo morente e cuore di gorilla.

Totale: Un’altra storia di trapianto animale-umano, qui il trapianto di cuore da gorilla a uomo ha effetti collaterali inaspettati per il paziente, vale a dire, faccia da scimmia e impulsi omicidi. Scientificamente, non ha senso, ma da quando questo ha impedito ai registi di film dell’orrore di creare mostri da, beh, qualsiasi cosa?

Grado di mostruosità: 7/10. Apparentemente i cuori di gorilla ti rendono super forte e hai voglia di strappare le facce alle persone.

David Kessler da Un lupo mannaro americano a Londra (1981)

Le parti: David (David Naughton) è un turista americano che cammina per il Regno Unito quando viene catturato da una misteriosa creatura simile a un lupo. Nessun premio per indovinare davvero.

Totale: Sì, David volta le spalle alla luna successiva. Il lupo finale è piuttosto spaventoso, ma sono i passaggi tra di loro che lo infastidiscono di più, poiché il corpo di David assume lentamente e dolorosamente una nuova forma.

Grado di mostruosità: David può essere un bravo ragazzo, ma sotto forma di lupo, sentiti libero intorno all’8 / 10.

Il terribile lupo di Dino Wolf (2009)

Le parti: Un altro tipo di lupo, questo è stato creato in un laboratorio da DNA di cane randagio obsoleto mescolato con una manciata di DNA umano, per una buona misurazione.

Totale: Considerato una specie di super soldato, il lupo è una macchina per uccidere incontrollabile che strappa le vocali da chiunque entri in contatto.

Grado di mostruosità: Un lupo preistorico è una prospettiva più spaventosa di uno comune o da giardino, ma sfortunatamente, i vincoli di bilancio fanno sì che Rick Bakers non rattoppi il lavoro degli effetti. Diciamo 6/10.

La pecora mannara di Black Sheep (2006)

Le parti: Alcuni uomini, alcune pecore carnivore geneticamente modificate.

Totale: I cani riescono non solo a trasformare le persone in mostri con un morso: in un allevamento di pecore in Nuova Zelanda, l’agricoltore irregolare Angus (Peter Feeney) trasforma le sue cariche di lana sui mangiatori di carne, e quando uno prende un pezzo da lui, i cambiamenti. In una pecora. Ovviamente.

Grado di mostruosità: Le pecore potrebbero non essere spaventose come i cani nelle loro forme naturali e senza disordine, ma queste sono orribili. 7/10.

L’auto di Super Hybrid (2011)

Le parti: Sconosciuto, ma c’è qualcosa con dei tentacoli.

Totale: Un’altra cosa, non abbiamo dipinto accidentalmente l’immagine sbagliata, quindi l’ibrido in questione qui è una creatura a forma di alieno che si traveste da macchina per attirare le sue vittime. Poiché la maggior parte del film è trascorsa guardando un gruppo di meccanici che si arrampicano per la vita, non è chiaro da dove provenisse l’auto aliena o di cosa fosse fatta, ma sanguina una capra metallica quando fa male e mangia le persone.

Grado di mostruosità: Non sembra molto spaventoso, ma fa parte del suo piano. 7/10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *